09 ottobre 2017

Roberto Carlos: "All'Inter Hodgson mi ha distrutto, non capiva di calcio"

print-icon
Roberto Carlos

Roberto Carlos (getty)

Il brasiliano contro l'attuale allenatore del Crystal Palace ed ex CT della nazionale inglese: "All'Inter mi ha fatto giocare a centrocampo, poteva rovinare la mia carriera internazionale. La sconfitta in finale di Coppa UEFA nel '96 è stata solo colpa sua"

Roberto Carlos senza filtri. L’ex esterno, considerabile come uno dei migliori della storia del calcio nel suo ruolo, è tornato a parlare della sua esperienza all’Inter, durata solo una stagione (quella 1995-1996, ndr). Allora, sulla panchina nerazzurra sedeva Roy Hodgson, attuale tecnico dell’inguaiato Crystal Palace, che secondo il brasiliano - oggi 44enne - sapeva poco o nulla di calcio: “La permanenza di Hodgson all’Inter mi ha distrutto. Mi ha fatto giocare a centrocampo e dovevo considerare che c’era la possibilità che questo potesse rovinare la mia carriera internazionale”. L’ex CT della nazionale inglese, infatti, aveva spostato Roberto Carlos da terzino a esterno d’attacco, così da ridurre notevolmente la sua efficacia sulla fascia: “Sarebbe ingiusto dire che non avevo un buon rapporto con Hodgson, è solo che non capiva molto di calcio”, ha continuato ai microfoni di Planet Football il brasiliano. Che ha tirato anche un’altra stoccata piuttosto pesante al suo ex allenatore, incolpandolo della non vittoria della Coppa UEFA nel 1996: “Quando l’Inter perse in finale di Coppa Uefa contro lo Schalke, nel ’96, era solamente colpa sua”. Al Real Madrid, poi, per Roberto Carlos è cominciata una nuova carriera, che lo ha consacrato come uno dei migliori di tutti i tempi: “Capello era diverso e sono andato al Real per lui. È stato l’allenatore più importante della mia vita”, ha concluso.

Roberto Carlos in nerazzurro

I PIU' VISTI DI OGGI