28 ottobre 2017

Chelsea, Conte è una "furia": la rassegna stampa inglese

print-icon

L'allenatore dei Blues è una "furia" in conferenza prima della trasferta di Bournemouth: "Scrivere che il club è pronto a cacciarmi è mancanza di rispetto, sono tutte stronz***". Il suo sfogo finisce anche sulle prime pagine inglesi

Antonio Conte non ci sta e reagisce alle critiche. Il match contro il Bournemouth può essere una tappa importante per la stagione del Chelsea e la tensione è - come prevedibile - molto alta. I due KO contro City e Crystal Palace hanno rallentato la corsa in campionato dei Blues, che sono riusciti a uscire dal trend negativo grazie al super finale dell’ultima giornata contro il Watford. Sentir parlare di esonero e di possibile arrivo a Londra di Ancelotti, però, all’ex allenatore della Juventus non va proprio giù: “Penso che sul nostro conto (inteso come Chelsea, ndr) si dicano molte stronz***, perché è già successo in passato anche con altri allenatori. Non ho problemi né col club né con i giocatori, poi se qualcuno è felice di continuare a scriverlo lo faccia, io vi ho detto ora e anche allora come stanno le cose”, ha tuonato Conte nella conferenza stampa della vigilia. Una reazione di carattere, finita in prima pagina su molti dei giornali sportivi inglesi. “Toro scatenato”, ha scritto questa mattina Star Sport: “Conte, interrogato sul futuro e su Ancelotti, è una furia”. Anche il The Guardian gli dedica una colonna in apertura: “Conte furioso giura che il discorso relativo ad Ancellotti è un’invenzione”.

Lo sfogo in conferenza

Come detto, la gara di Bournemouth può essere importante per testare il carattere della squadra, che sicuramente non potrà contare su due dei suoi migliori elementi: “Moses è out e penso che per lui bisogna avere pazienza prima di vederlo in squadra. Kanté non è ancora pronto e dobbiamo aspettare anche per lui, spero di averlo per la Roma”, ha detto Conte in conferenza. Sul momento delicato della squadra: “Penso che in questo momento dobbiamo provare a venire fuori da questo periodo, non dimentichiamo che da inizio stagione stiamo affrontando diversi problemi, tra gli infortuni di Hazard e Pedro, penso che l'inizio di stagione non è stato fortunato, ma stiamo facendo bene, abbiamo i punti che meritiamo in classifica, sono soddisfatto in Champions, abbiamo fatto passi in avanti anche in coppa di lega. Dobbiamo continuare a lavorare molto”. In chiusura lo sfogo sul possibile esonero: “Penso che sia una mancanza di rispetto scrivere che il club sia pronto a cacciarmi, e odio quando poi si coinvolgono altre persone. Non mi preoccupano queste cose però, per me sono una passeggiata. Ne ho passate tante, come allenatore e come giocatore, non si ha idea delle pressioni che ho avuto ad esempio quando allenavo l'Italia, ma se qualcuno è felice di scrivere queste cose per rendere il giornale più interessante, che lo faccia, ma per favore non coinvolgiamo altre persone: non è un comportamento corretto”.

I PIU' VISTI DI OGGI