07 novembre 2017

"Le scarpe mi hanno danneggiato", Fellaini chiede 2 milioni di sterline all'ex sponsor

print-icon

Il centrocampista del Manchester United si è già rivolto all'Alto Tribunale di Giustizia perché le scarpe del marchio che ha indossato dal 2012 al 2016 gli avrebbero causato vari problemi fisici e di rendimento in campo. La risposta del brand non ha tardato ad arrivare...

TUTTO SUL MANCHESTER UNITED

"Le vostre scarpe sono troppo scomode, per questo ho intenzione di rescindere il mio contratto con voi". Questo accadeva nel 2016 quando Marouane Fellaini, 29enne centrocampista del Manchester United, poneva fine ad un rapporto iniziato quattro anni prima e dal valore di circa 600mila sterline l'anno. Un anno dopo, però, la vicenda potrebbe prendere una piega del tutto clamorosa. Come rivela il sito di Fox Sports Australia, Fellaini si sarebbe già rivolto alla High Court of Justice, sostenendo che il produttore di scarpini non abbia ascoltato le sue recriminazioni.

Inoltre, la squadra legale del numero 27 dei Red Devils ha affermato che il proprio assistito effettuerà ricorso per i danni collaterali subiti perché le scarpe "avrebbero danneggiato i suoi piedi per la povera qualità e perché non sarebbero state ammorbidite e allargate prima dell'utilizzo". E ci sarebbero altre motivazioni come "la perdita del posto da titolare, il peggioramento del rendimento in campo e gli inconvenienti fisici".

La risposta dell'ex brand del calciatore del Manchester non ha tardato ad arrivarre. Il marchio ha presentato un documento nella quale si spiega che il calciatore ha descritto più volte le calzature come "perfette" e avrebbe addirittura ordinato 12 paia aggiuntive. 

Premier League, tutti i video

I PIU' VISTI DI OGGI