Pamplona, ragazzo organizza partita di calcio infetti contro sani: denunciato

coronavirus

Follia in Spagna: a Pamplona organizzata una partita di calcio tra sani e infetti da coronavirus. Denunciato l'organizzatore dell'evento pubblicizzato anche sui social: si tratta di un ragazzo di 23 anni

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI LIVE

Secondo quanto riportato dalla stampa spagnola a Pamplona era stato organizzato un folle incontro di calcio tra giocatori sani e contagiati da coronavirus. L'evento, previsto per il 21 luglio e pubblicizzato anche sui social, ha portato alla denuncia di un 23enne del posto. L'accusa è quella di avere violato le misure di contenimento della pandemia e potrebbe pagare una multa fino a 3mila euro. Secondo gli organizzatori il match sarebbe dovuto essere "un evento di beneficenza per il malati di Covid-19". La partita si sarebbe dovuta giocare nel quartiere Mendillori di Pamplona e per l'iscrizione si doveva ricorrere a Instagram, secondo quanto riferiscono diversi media locali tra i quali i quotidiani sportivi As e Marca.

Il messaggio delle autorità

Le autorità spagnole hanno anche diffuso un messaggio per scoraggiare nuove iniziative del genere: ''Chiediamo ai cittadini di utilizzare il loro senso civico, affinché non si prenda parte a questo o ad altri eventi in cui la sicurezza sanitaria non può essere garantita e viene messa a rischio la salute pubblica".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche