Mainz-Leverkusen 0-1

Bundesliga
default

Una rete di Alario, segnata su assist di Volland fa felice il Bayer Leverkusen. Nel match valido per la diciassettesima giornata della Bundesliga, la squadra di Peter Bosz ottiene i tre punti contro il Mainz. Il gol partita è arrivato all'ultimo respiro (93° minuto)

Il gol di Lucas Alario all’ultimo respiro (93° minuto), subentrato dalla panchina, ha permesso al Bayer Leverkusen di portare a casa un' importante vittoria contro il Mainz. Gara che lungo i 90 minuti ha vissuto di alti e bassi, tra fasi di stanca e altre dove le azioni hanno fatto gridare al gol. Il tempo passava e se da una parte sembrava che il pareggio alla fine andasse bene a tutte e due, dall'altra però c'era la consapevolezza che un gol avrebbe probabilmente significato vittoria. E così è stato grazie al cambio azzeccato da parte di Bosz. Il Bayer Leverkusen ha subito l'espulsione di Wendell al minuto 71 per doppia ammonizione.

Da segnalare l’assist di Kevin Volland, decisivo per il gol vittoria. Sempre nelle fila del Bayer Leverkusen, Lukás Hrádecky è stato poco impegnato: solo 2 parate nel corso di tutto il match.

Nella sconfitta del Mainz, Robin Zentner oltre al gol subito è comunque stato poco impegnato: solo 3 parate nel corso di tutto il match.

E' stata una partita combattuta, caratterizzata da un sostanziale equilibrio anche nelle statistiche. Il Bayer Leverkusen ha avuto un maggior possesso palla (60%). Il Mainz, invece, ha effettuato più tiri totali (20-14).

Gli ospiti hanno completato con successo più passaggi dell'avversario (409-216): si sono distinti Jonathan Tah (57), Charles Aránguiz (51) e Sven Bender (46). Per i padroni di casa, Pierre Kunde è stato il giocatore più preciso con 36 passaggi riusciti.

Kevin Volland nonostante non abbia segnato è stato il giocatore che ha tirato di più per il Bayer Leverkusen: 4 volte di cui 3 nello specchio della porta. Per il Mainz è stato Robin Quaison a provarci con maggiore insistenza concludendo 4 volte.
Nel Bayer Leverkusen, il difensore Sven Bender è stato il migliore dei suoi nei contrasti vinti (7 sui 12 totali). Per la stessa statistica, nelle fila del Mainz, si è distinto il difensore Aarón Martín con 9 contrasti vinti.


Mainz (4-2-3-1 ): R.Zentner, A.Hack, A.Martín, M.Niakhaté (Cap.), R.Baku, P.Kunde, E.Fernandes, J.Boëtius, R.Quaison, L.Öztunali, Á.Szalai. All: Achim Beierlorzer
A disposizione: A.Gürleyen, A.Maxim, R.Pierre-Gabriel, J.Mateta, J.Burkardt, K.Onisiwo, F.Müller, D.Brosinski, L.Barreiro Martins.
Cambi: J.Mateta <-> Á.Szalai (66'), K.Onisiwo <-> R.Quaison (87')

Bayer Leverkusen (4-1-4-1 ): L.Hrádecky, P.Retsos, Wendell, Sven Bender, J.Tah, M.Diaby, N.Amiri, K.Demirbay, C.Aránguiz, K.Havertz, K.Volland (Cap.). All: Peter Bosz
A disposizione: J.Pohjanpalo , A.Dragovic, L.Alario, D.Sinkgraven, A.Azhil, A.Stanilewicz, K.Bellarabi, Paulinho, R.Özcan.
Cambi: K.Bellarabi <-> P.Retsos (45'), A.Dragovic <-> M.Diaby (74'), L.Alario <-> K.Demirbay (81')

Reti: 93' Alario.
Ammonizioni: nessuna
Espulsioni: Wendell (71°), Wendell (71°)

Stadio: OPEL ARENA
Arbitro: Patrick Ittrich

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

CALCIO: SCELTI PER TE