Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
05 novembre 2009

Regine sull'orlo del baratro, in tre rischiano grosso

print-icon
ton

Luca Toni si dispera per il suo Bayern che rischia di non qualificarsi agli ottavi di Champions League (Foto AP)

Le sorprese non sono mancate dopo quattro giornate di Champions League. Barça, Liverpool e Bayern potrebbero non qualificarsi agli ottavi. Bavaresi e Reds con un piede nella fossa, i catalani devono conquistare 6 punti. I GOL DELLA CHAMPIONS SU SKY.it

GUARDA TUTTI I GOL DELLA QUARTA GIORNATA DI CHAMPIONS

COMMENTA NEL FORUM DELLA CHAMPIONS LEAGUE

A due partite dal termine della fase a gironi, tre grandi del calcio europeo rischiano seriamente di venire eliminate. Sono Liverpool, Bayern Monaco e addirittura i campioni in carica del Barcellona. Tre storie diverse, ma tutte ugualmente pericolose. Sono tutte e tre terze, rischiano con gradazioni diverse e hanno 180 minuti per evitare il primo fallimento della stagione. E tutte e tre potrebbero star fuori dagli ottavi per mano di un'italiana.

L'unica che può uscire dai guai da sola senza aspettare i risultati delle altre è il Barcellona. L'anno scorso la squadra di Guardiola alla quarta giornata aveva 10 punti. Oggi ne ha la metà. Blaugrana terzi perchè sotto nel confronto diretto contro il Rubin Kazan, al quale il Barca ha lasciato 4 punti sui 6 in palio.

La squadra del triplete ha segnato tre gol in quattro partite. Numeri inquietanti per chi ha preso Ibra in estate e ha sempre avuto Messi in campo. Per ottenere il minimo sindacale Guardiola deve battere l'Inter e non perdere a Kiev. Con 4 punti è agli ottavi, con meno rischia grosso.

Le spalle al muro le ha il Bayern Monaco. Che l'anno scorso fu schienato dal Barca nei quarti e che oggi è con un piede e mezzo fuori dagli ottavi. Il calcio totale predicato da Van Gaal ha spremuto la miseria di 4 gol in quattro gare, ma tre su quattro segnati al Maccabi e il quarto un autogol del Bordeaux. Un portiere imbarazzante, Ribery quasi sempre fuori, Toni e Klose mai in rete. Ce n'è abbatanza per pensare che sarà difficile fare 6 punti e mettere fuori la Juve, con lo scontro diretto in Italia.

La commissione "grandi rischi" si è insediata stabilmente a Liverpool. Ma questa volta, se i Reds passassero, gridare al miracolo non sarebbe eccessivo. Il Liverpool paga infortuni diffusi, soprattutto quello di Gerrard, e le sconfitte negli scontri diretti in casa contro il Lione e a Firenze. Ora per Benitez servono sei punti, con obbligo di vittoria larga contro i viola. Ma potrebbero anche non bastare se la Fiorentina battesse il Lione.

Il Liverpool è cliente fisso degli ottavi dalla stagione 2004-2005, conditi con due finali, una vinta e una persa. Sapete chi vinse la champions l'ultima volta che il Liverpool non era negli ottavi? Il Porto di Mourinho. Ma piano con la cabala, perché quell'anno il Liverpool giocava in coppa Uefa.