Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
04 aprile 2011

Leo: "Non siamo al Grande Fratello. Reazione con lo Schalke"

print-icon
spo

Leonardo in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions contro lo Schalke. Ci sarà Milito in attacco (Foto Getty)

Il tecnico dell'Inter prova a voltare pagina dopo il pesante ko nel derby: "Basta chiacchiere, sembra il GF". E per la sfida di Champions contro i tedeschi (FOTO) ci sarà anche Milito in attacco: "Ha svolto una nuova preparazione atletica ed ora è pronto"

DERBY MILAN-INTER: VAI ALLO SPECIALE

Guarda i video: le emozioni della Champions minuto per minuto

I gol della Champions da Sky Sport

"Non facciamo un dibattito, altrimenti diventa il Grande fratello". L'allenatore dell'Inter Leonardo, prima risponde pazientemente a tutte le domande sul derby, ma poi non nasconde un po' di nervosismo e invita così giornalisti, alla vigilia della partita di Champions con lo Schalke 04, a non dare vita ad un dibattito. Quanto allo stato d'animo post-derby di Moratti Leonardo spiega che "il presidente ha reagito come tutti noi. Non c'è molto da dire. Come è normale prima viene l'amarezza, poi si analizza con lucidità quello che di buono è stato fatto fino ad ora".

E poi mette a tacere le voci di uno screzio con il suo ex giocatore Gattuso ricomposto poi negli spogliatoi'. "Gattuso? Non ci siamo neanche incrociati" ha tagliato corto.

"In base alla condizione di ciascun giocatore -ha aggiunto guardando oltre - si può chiedere ad un attaccante di aiutare di più o ad un centrocampista di offendere di più. Si cerca sempre il modo migliore per sorprendere l'avversario -dice-. In particolare, abbiamo centrocampisti giocati a giocare in modo diverso, adatti a gestire cambiamenti di ruolo nell'arco dei 90 minuti".

Il reparto offensivo può contare a pieno titolo su Diego Milito: "Ha svolto una nuova preparazione, ha fatto un lungo lavoro per recuperare al 100% dall'infortunio. Ha giocato mezz'ora nel derby, ora è a disposizione ad un buon livello". Lo stesso attaccante argentino si è detto pronto a tornare importante. "E' stata un'annata difficile per me - ha ammesso il "Principe" - con tanti infortuni, ma ora sto bene e ci sono ancora due mesi da giocare e spero di trasformare la mia rabbia in energia positiva, per gol e gioco".

Lo Schalke 04 non ha segreti. "Tutti sappiamo tutto di ogni squadra - dice ancora Leonardo -. Lo Schalke in Champions ha giocato contro  formazioni importanti ed è arrivato fino ai quarti. Ha tante opzioni, ha sempre trovato l'assetto giusto per essere competitivo in Europa. Hanno tantissimo entusiasmo, sono arrivati fino a questo punto non certo per caso".

La formazione tedesca esibisce un 'totem' in attacco. "Raul è un giocatore che ha una storia incredibile. Ha lasciato il Real Madrid dopo tanti anni al vertice e ha scelto di affrontare una sfida in un altro paese: è il simbolo di questa cavalcata dello Schalke".

Commenta nel Forum della Champions League

Guarda anche
:

Inter in "seduta rigenerativa": la testa è già allo Schalke
La stracittadina sugli spalti: le foto
I volti del derby: le foto
Gli episodi dubbi del derby: le foto
Il laser punta Sneijder: le foto