Sassuolo-Perugia 1-2, sarà la squadra di Oddo l'avversaria del Napoli negli ottavi

Coppa Italia
©Getty
Sassuolo Perugia Mazzocchi Getty

La squadra di Massimo Oddo vince a Reggio Emilia ed elimina i neroverdi: decisivo l'uno-due di Mazzocchi e Nicolussi Caviglia. Sarà dunque il Perugia l'avversaria del Napoli agli ottavi di finale di Coppa Italia, che si giocheranno a gennaio

Sassuolo – Perugia 1-2
10’ Mazzocchi (P), 17’ Nicolussi Caviglia (P), 81’ Bourabia (S)
Sassuolo (4-3-2-1): Russo; Muldur, Piccinini (dall’86’ Pellegrini), Peluso, Tripaldelli (dal 58’ Djuricic); Mazzitelli (dal 58’ Rogerio), Obiang, Bourabia; Traoré, Duncan; Raspadori. A disposizione: Pegolo, Turati, Ferrari, Ghion, Marginean. All. De Zerbi.
Perugia (4-3-1-2): Fulignati; Mazzocchi (dal 66’ Falzerano), Gyomber (dal 79’ Nzita), Falasco, Di Chiara; Balic, Carraro, Nicolussi Caviglia; Fernandes (dal 66’ Sgarbi); Capone, Falcinelli. A disposizione: Vicario, Albertoni, Rodin, Dragomir, Konate, Iemmello, Buonaiuto, Melchiorri. All. Massimo Oddo.
Arbitro: Simone Sozza di Seregno.
Ammoniti: Bourabia, Balic, Falasco, Di Chiara, Pellegrini.

 

La prima sorpresa della Coppa Italia arriva dal Mapei Stadium di Reggio Emilia, dove il Perugia, quinta forza del campionato di Serie B, ha eliminato il Sassuolo che invece è al 14° posto in Serie A. Saranno dunque i biancorossi ad affrontare il Napoli agli ottavi di finale della competizione. Un uno-due letale, quello che ha gelato ad inizio partita gli emiliani. Per l’occasione Roberto De Zerbi ha scelto di schierare tanti giovani e seconde linee e alla squadra di Massimo Oddo bastano dieci minuti per portarsi in vantaggio con Mazzocchi. Il raddoppio arriva al 17’ con Nicolussi Caviglia, centrocampista di proprietà della Juventus. Muldur prova con una conclusione dalla distanza a dare la scossa ai neroverdi, che però rischiano di incassare anche la terza rete quando Fernandes colpisce la traversa intorno alla mezzora. Nel finale di primo tempo, bravo Fulignati ad opporsi al tiro di Traoré.

 

Al rientro degli spogliatoi, il Sassuolo si riversa subito in avanti ma la prima occasione è del Perugia, con Capone che impegna Russo. I neroverdi reagiscono e creano due palle gol importanti con Duncan e Raspadori, prima che De Zerbi decida di dare più qualità alla squadra con gli ingressi di Rogerio e Djuricic. Protagonista indiscusso della ripresa è Fulignati: il portiere degli umbri si oppone in modo decisivo ai tentativi degli emiliani, superandosi al 76’ quando para il tiro a botta sicura di Djuricic. È il preludio al gol che arriva cinque minuti più tardi con la rete su punizione di Bourabia e che ridà speranza al Sassuolo, che nel finale però non riesce a trovare il pareggio. Vince il Perugia, che giocherà contro il Napoli a metà gennaio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche