08 febbraio 2017

Parma, doppio allenamento verso l’Albinoleffe

print-icon
daversa_parma_allenamento

Roberto D'Aversa, allenatore del Parma

Esercitazioni di forza in palestra e cambi di direzione in campo la mattina, sessione impegnativa a porte aperte davanti ai tifosi nel pomeriggio. Garufo, Munari e Coly a parte, domani altra doppia seduta

Tra il Pordenone e l’AlbinoLeffe. Continua la preparazione del Parma, i gialloblù anche oggi si sono ritrovati al centro sportivo di Collecchio per preparare il prossimo impegno del girone B di Lega Pro. Un’altra occasione per provare a raggiungere il Venezia di Inzaghi primo in classifica contro un avversario momentaneamente al decimo posto con 33 punti. La squadra di Roberto D’Aversa è stata impegnata in una doppia seduta, il fischio d’inizio della gara che si giocherà a Bergamo è in programma per domenica alle ore 18.30.

Doppia seduta -
In mattinata i calciatori gialloblù hanno eseguito esercitazioni di forza in palestra e cambi di direzione in campo. Nel pomeriggio, dopo il pranzo collettivo, il capitano Alessandro Lucarelli e i compagni sono stati protagonisti di una sessione di lavoro a porte aperte e davanti ai tifosi, hanno svolto torelli tattici e possessi palla; inoltre è stato anche disputato un quadrangolare su terreno di gioco a perimetro ridotto e i giocatori sono stati poi impegnati in un lavoro atletico ad alta intensità. Infine, la squadra si è dedicata a proposte di tecnica applicata. Per quanto riguarda i calciatori infortunati, Desiderio Garufo e Gianni Munari hanno lavorato con modalità personalizzata a parte, mentre Mohamed Coly ha portato avanti il suo lavoro fatto di attività differenziate. Per la giornata di domani, mercoledì, sempre al Centro di Collecchio è prevista una sessione di allenamento pomeridiana a partire dalle ore 14:30, ancora a porte aperte.

Le parole del centrocampista -
"Vogliamo salire in Serie A in tempi brevissimi"; questo il desiderio e l’obiettivo del centrocampista Manuel Scavone che ha parlato così del momento del gruppo e delle speranze in vista delle prossime partite: "Secondo me questo Parma potrebbe giocarsela tranquillamente anche in B - ha dichiarato a Teleducato - abbiamo acquisito la consapevolezza di esser forti, mentre ad inizio campionato abbiamo avuto dei problemi. Evidentemente non eravamo ancora convinti della nostra forza. Grazie ai nuovi innesti e al mister, il quale ha portato una mentalità fresca e vincente, abbiamo acquisito questa forza. Ce la giocheremo sino alla fine. Io il nuovo Parolo? Fa piacere essere paragonati ad un giocatore che gioca in Serie A e in Nazionale, per me è solo un orgoglio. Ognuno cerca di fare il suo meglio, ma stiamo parlando di un giocatore importante ma il paragone è troppo grande. Effettivamente Parolo è uno con caratteristiche simili alle mie, cercherò di studiarlo un po' di più vedendo le sue gare".

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky