user
15 gennaio 2018

Catania, Lo Monaco punge il Lecce: "Noi vogliamo vincere il campionato, loro sono obbligati a farlo"

print-icon
Pie

L’amministratore delegato rossazzurro ha parlato del prossimo big match valido per la testa della classifica nel girone C di Serie C: "La differenza con loro è tutta questa: loro hanno investito troppo e devono vincere". E sul mercato: "In settimana possibili nuovi innesti"

SERIE C - CLASSIFICHE E CALENDARIO

Lecce e Catania stanno dando vita ad un appassionante duello per la vetta della classifica nel girone C di Serie C. Dopo la sosta, subito scontro diretto alla ripresa del campionato: domenica al Via del Mare giallorossi contro rossazzurri, distanziati quattro punti. E della super sfida contro i rivali allenati da Fabio Liverani ha parlato l’amministratore del Catania Pietro Lo Monaco, intervenuto in conferenza stampa. "Stiamo già pensando alla gara di Lecce – ha detto il dirigente rossazzurro -, non dobbiamo distrarci: sarà una sfida importantissima che noi affronteremo con le idee chiare. Tra noi e loro, però, c’è una differenza: noi vogliamo vincere il campionato, loro devono farlo. Ci hanno provato molto, hanno investito tanti soldi e di conseguenza hanno l’obbligo di vincere. Finora hanno fatto un campionato straordinario, perdendo soltanto contro di noi all’andata. Ma anche noi siamo in scia, sebbene abbiamo perso più partite siamo sempre lì”.  Poi il dirigente del club siciliano ha voluto lanciare un’altra stoccata ai rivali: “Se temo favori arbitrali al Lecce? Io non ho nulla né contro il Lecce, né contro la sua tifoseria. Catania e Lecce non c’entrano nulla con questa categoria, ma purtroppo il destino le ha messe contro. Purtroppo, però, è capitato che a Trapani abbiamo avuto un arbitro con la famiglia a Lecce: ho fatto questa considerazione e la partita dice che ci viene negato un rigore grande quanto una casa. Come si fa a non pensare male?".

Mercato? Possibile arrivi qualche nuovo giocatore in settimana

Chiusura dedicata al calciomercato, Lo Monaco ha annunciato la possibilità di vedere dei nuovo calciatori in rossazzurro: "E’ possibile che in settimana arrivino due giocatori. Se è il caso di comprare, compreremo: non vogliamo lasciare nulla di intentato. Non so se sarà un attaccante il nuovo arrivo, di sicuro sarà un giocatore giovane e meridionale. Poi dovremo cedere degli over perché le regole lo impongono, mentre Manne rimarrà qui: a inizio stagione abbiamo deciso di tenerlo nonostante sia un classe ’98, quindi è confermato".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi