user
11 marzo 2018

Serie C, girone C: risultati e classifica

print-icon
trapani_catanzaro

Il Trapani si avvicina alla vetta (foto Trapani Calcio)

Juve Stabia travolgente contro l’Akragas, si ferma la corsa del Lecce che pareggia 0-0 così come il Catania. Ne approfitta il Trapani per avvicinarsi alla vetta. Bene anche Fondi, Paganese, Monopoli e Casertana

La 29ª giornata del gruppo C di serie C ha regalato tanti gol e tanti cartellini rossi e ha confermato il primato del Lecce nonostante il pareggio che ha così permesso al Trapani di avvicinarsi alla vetta rosicchiando 2 punti. La squadra allenata da Alessandro Calori si impone con il risultato di 2-1 sul Catanzaro al Ceravolo: alla rete di Polidori nel primo tempo risponde Infantino in apertura di ripresa, prima che Evacuo segni la rete che consegna i definitivi tre punti ai siciliani ora saliti a quota 53, a -7 dalla primo posto. Rimane invece a 31 punti la formazione allenata da Pancaro nel giorno del suo esordio in panchina. Vittoria anche per il Racing Fondi in casa contro l’Andria, 1-0 il risultato finale con la firma di Mastropietro al 26’. Una gara che le due squadre hanno terminato 10 contro 10; il primo ad essere espulso è stato Lancini, poi anche Vasco, entrato al 71’ non ha terminato la gara dopo il cartellino rosso rimediato nei minuti di recupero. Un successo sofferto ma meritato per i rossoblù che riescono dunque a salire a quota 26 punti e a staccarsi dall’ultimo posto in classifica puntando ora la zona della salvezza diretta in classifica. L’avversario di giornata invece inciampa e rimane fermo a 34.

La Juve Stabia vola, Akragas spazzata via

Una Juve Stabia travolgente spazza invece via l’Akragas sconfitta con il risultato di 7-0 (21' Mastalli, 29' Paponi, 39' Strefezza, 43' Canotto, 54' Simeri, 57' Simeri, 76' Simeri). Una gara senza storia dominata sin dal primo tempo con i gialloblù in vantaggio di quattro reti già al 45’. Sono ora 42 i punti in campionato di Canotto e compagni, i ragazzi di Napoli invece passano un pomeriggio da incubo e rimangono all’ultimo posto della classifica con i loro 11 punti. La Paganese, in un’altra gara spettacolare sconfigge 3-0 il Rende: un tris segnato da Cuppone e dalla doppietta di Scarpa che lancia i ragazzi di De Sanzo a quota 27, sempre più vicini alla zona che garantirebbe loro la salvezza diretta. Brutta giornata per il Rende che si ferma con i suoi 40 punti nella graduatoria de girone. Nell’ultima gara delle 14:30 sconfitta della Reggina contro il Monopoli. Il 2-1 finale è firmato da Bianchimano che illude la squadra calabrese prima che Genchi e Mangni permettono ai pugliesi di ribaltare tutto e salire all’ottavo posto con 41 punti contro i 29 della squadra di Reggio Calabria.

Stop per la capolista

Passando poi alle partite delle 18:30, doppio pareggio per 0-0 tra Bisceglie e Cosenza e Lecce e Matera in due gare in cui succede poco o nulla: gara con poche emozioni la prima, che la squadra di Gianfranco Mancini ha provato a vincere solo dopo l'espulsione per doppia ammonizione di Dermaku che ha consentito alla squadra di casa di giocare in superiorità numerica per più di 35 minuti. La capolista invece non riesce a segnare e viene bloccata dai Lucani che portano a casa un punto d’oro graziati dai tanti errori di Di Piazza. Termina 0-0 anche la partita tra la Sicula Leonzio e il Catania nel derby siciliano tra due squadre che non si fanno del male. I rossazzurro non possono dirsi soddisfatti di questo pareggio che li porta al terzo posto in classifica a 53 punti al pari del Trapani vittorioso; l’avversario di giornata si trova invece a quota 32 dopo 27 gare già giocate. Vince invece la Casertana in casa del Siracusa, una rete di Turchetta al De Simone regala ai campani tre punti pesantissimi che la portano al 12º posto a quota 33 punto in classifica. Fermo allo sesto posto il gruppo allenato da Paolo Bianco.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi