Marca, in estate sarà divorzio tra il Real Madrid e Bale

Liga
bale_getty

Come riporta il sito web del quotidiano spagnolo, i Blancos non avrebbero più intenzione di puntare sull’attaccante gallese che potrebbe dunque essere ceduto. Le lacune mentali del giocatore unite ai tanti infortuni avrebbero creato una situazione negativa per tutto l’ambiente

Il Real Madrid o Zinedine Zidane sembra aver ritrovato la strada giusta, la squadra campione d’Europa dopo un avvio di stagione complicato e ben al di sotto delle aspettative, ha ritrovato il terzo posto in classifica in campionato - dopo la vittoria nel derby contro il Leganes di ieri - e ha sconfitto 3-1 il PSG nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Un momento positivo in che però non cancella le difficoltà mostrate a inizio stagione, dovute anche al rinnovamento scelto dalla società la scorsa estate e che potrebbe proseguire ancora al termine della stagione in corso. Chi un po’ a sorpresa potrebbe lasciare la Spagna e la casa Blanca e Gareth Bale, che secondo quanto riporta il quotidiano madrileno Marca nella sua versione online, starebbe vivendo gli ultimi mesi da giocatore del Real Madrid. La decisione di interrompere il rapporto iniziato nel 2013 sarebbe già stata presa, la società di Florentino Perez avrebbe dunque deciso di far diventare l’esterno gallese classe 1989 una importante pedina di mercato da sfruttare nella prossima finestra.

"E’ isolato nel suo mondo, non partecipa al gioco della squadra"

Dopo essere tornato titolare contro il Betis, Bale ha infatti deluso dal punto di vista della condizione fisica e della partecipazione alla manovra della squadra, complici anche i tanti infortuni che più volte hanno complicato il suo inserimento nella squadra di Zidane creando anche problemi di scelta allo stesso allenatore. Lo stesso francese non ha esitato a prendere una posizione a chi gli ha chiesto un parere sia sulle prestazioni dell’attaccante sia sui gesti di insofferenza mostrati al momento di alcuni cambi. Nemmeno la stampa spagnola ci è andata leggera nelle ultime settimane, sottolineando che il grande limite del Madrid in questa stagione è stato proprio quello di puntare su giocatori che hanno messo i propri interessi personali davanti a quelli della squadra: "Bale è isolato nel suo mondo, distante dal compagni", scrive appunto Marca. Quando il gallese non fa la differenza sparisce, sia in attacco sia in occasione delle azioni difensive che Zizou vuole coinvolgano tutto il gruppo - e a cui partecipano anche le altre stelle dell’attacco (Cristiano Ronaldo su tutte).

25 infortuni in meno di cinque anni

Cinque anni dopo il suo trasferimento a Madrid, in quella che è diventata l’operazione più costosa mai portata a termine da club Blanco, il matrimonio tra Bale e il presidente Perez sarebbe ai titoli di coda. Il giocatore non è poi mai riuscito a ritagliarsi un ruolo determinante nello spogliatoio, il suo carattere introverso non gli permesso di diventare il leader che il presidente avrebbe voluto. Non bisogna però nemmeno dimenticare il calvario fisico che ha costretto il numero 11 blanco a saltare 78 partite per infortunio: 25 lesioni in meno di cinque anni, tre di natura muscolare che hanno così rallentato anche il suo rientro in gruppo dopo la completa guarigione. Il Real Madrid sarebbe quindi arreso alla possibilità di recuperare Bale iniziando così a guardarsi intorno per trovargli una sistemazione dando pertanto maggiore spazio a quei giovani calciatori che il Real ha riportato a casa e che, ad oggi, stanno totalizzando un minutaggio limitato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche