Deportivo-Barcellona 2-4: tris di Messi, la Liga è blaugrana. Seedorf in Segunda. GOL E HIGHLIGHTS

Liga

Al Barcellona bastava un punto nella partita contro il Deportivo per diventare campione di Spagna: 2-4 a La Coruna con tripletta di Messi. È la settima Liga negli ultimi dieci anni, 25° titolo nella storia. Seedorf retrocede in Segunda Division col suo Depor

LIGA: CLASSIFICA E RISULTATI - IL PASILLO DE HONOR PER IL BARCELLONA

DEPORTIVO-BARCELLONA 2-4

7' Coutinho (B), 38', 82' e 85' Messi (B), 40' Perez (D), 64' Çolak (D)

TABELLINO

Deportivo La Coruna (4-2-3-1): Ruben; Juanfran, Albentosa, Schar, Luisinho; Guilherme (83' Muntari), Borges (86' Andone); Krohn-Delhi, Çolak, Valle (86' Cartabia); Perez.
Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Rakitic (87' Iniesta), Busquets, Coutinho (74' Paulinho); Dembelé (68' D. Suarez), Messi, Suarez.

Iniesta in panchina

Seedorf al dentro o fuori: 4-2-3-1 per battere il Barcellona e provare a mantenere viva la fiammella di speranza legata alla permanenza in Liga. Davanti a Ruben, ecco Juanfran, Albentosa, Schar e Luisinho. Guilherme e Borges davanti alla difesa, con Krohn-Delhi, Colak e Valle alle spalle di Lucas Perez. Valverde lascia in panchina Andrés Iniesta, che in settimana ha comunicato ufficialmente che il suo futuro non sarà in blaugrana dopo 16 stagioni in prima squadra. Philippe Coutinho, quindi, prende il ruolo di mezz'ala sinistra nel 4-3-3, con Suarez, Messi e Dembelé in attacco. 

Pasillo per il Barça

Nella notte che può valere il titolo, il Barcellona riceve già un pasillo de honor per la vittoria della Coppa del Re contro il Siviglia. Il Depor di Clarence Seedorf, in piena lotta per non retrocedere, in caso di sconfitta sarebbe retrocesso, così come se dovesse pareggiare. L'unico risultato buono, quindi, è la vittoria contro un Barcellona a cui basta un punto per laurearsi Campione di Spagna per la settima volta negli ultimi dieci anni. 

Primo tempo

Il Barça domina, segna e la Liga si avvicina. Dominio nel gioco per i blaugrana al termine dei primi 45', con Coutinho che sblocca subito il risultato al 7' con un destro a giro sul secondo palo da fuori area. Il passaggio arretrato di Dembelé è un cioccolatino per il brasiliano, che si fa trovare pronto e fa 1-0. Il Depor spinge nonostante la netta superiorità degli ospiti, trovando il gol con Perez al 15', gol che viene annullato per fuorigioco. Continua così la spinta del Barça, che vuole indirizzare la Liga nella direzione delle Ramblas. Arriva quindi il raddoppio, con una genialata di Suarez che pesca Messi, bravissimo a colpire al volo e a battere così Ruben al 38'. Due minuti e la partita viene riaperta, nonostante un possesso palla costante dei blaugrana, con Perez, bravissimo a concretizzare un assist arretrato di Valle e  a battere cosi ter Stegen. Finisce il primo tempo, 45 minuti alla vittoria della Liga per il Barcellona.

7' - Philippe Coutinho celebrato dai compagni dopo la perla per il gol dello 0-1

Campeones

La seconda frazione è l'esatto opposto dei primi 45'. Depor al comando, con il cuore, la voglia, la fame agonistica di chi sa che deve per forza vincere. Il pareggio è un obbligo da raggiungere, perché l'unico risultato concepibile per mantenere la categoria è la vittoria. Ed eccolo che arriva, il pari, al 64', con Çolak che è bravissimo a mettere in porta un assist perfetto di Borges. Ma il calcio è strano e a La Coruna, Messi è il calcio. Si inventa due gol, altri due, fa prima doppietta e poi tris per spazzare via ogni dubbio. 32 in Liga, capocannoniere del campionato e nuovo Campione. La Spagna ai piedi dell'Argentino, profeta albiceleste del calcio catalano nel mondo: il Barcellona ha vinto la Liga. Nel giubilo del Barça, il dramma sportivo del Deportivo La Coruna, retrocesso matematicamente in Segunda Division. Non è bastato il cuore, non è bastato Seedorf: la Serie B è realtà, purtroppo per il Depor e l'olandese. Per il Barcellona (ancora imbattuto in Liga), settima vittoria del campionato in 10 anni e 25° successo nella storia per i catalani. Nella prossima giornata di campionato, è in programma il Clasico contro il Real Madrid, dove non verrà reso omaggio ai Campioni, della Liga e della Copa del Re.

82' - Messi fa 2-3 e pratcamente chiude i giochi: la Liga è del Barcellona

Nona Liga per Iniesta: è record

Andrés Iniesta stabilisce un record clamoroso: 9 Liga in carriera in 16 stagioni nella prima squadra del Barcellona. Mai nessuno come lui, l'Illusionista.

#7heChamp10ns, da imbattuti

Il profilo Twitter del Barcellona si scatena, condividendo post riguardo all'incredibile decade blaugrana: 7 campionati su 10, con gli altri 3 vinti due volte dal Real Madrid e uno dai cugini dell'Atletico. Parte l'hashtag #7heChamp10ns, a segnalare il clamoroso 7/10 del Barça. Un titolo con numeri straordinari: 26 vittorie e 8 pareggi prima della matematica conquista della Liga, nessuna sconfitta per i blaugrana che hanno ancora 4 gare di campionato per godersi un meritato campionato, dominato nonostante i mugugni iniziali nei confronti di Ernesto Valverde.

Fair Play

Il Barcellona, su Twitter, si è complimentato con il Deportivo per la partita, augurandosi di incontrare presto gli avversari dopo la loro matematica retrocessione in Segunda Division.

Un Moments... da Campioni

Il profilo ufficile del Barcellona, su Twitter, ha omaggiato i propritesserati e tifosi con un "Moments" che raffigura tutti i post riguardanti la vittoria della Liga.

I più letti