Liga, il Real Madrid cade ancora: il Levante passa 1-2 al Bernabeu. Lopetegui a rischio esonero?

Liga

I Blancos perdono ancora contro il Levante: è la terza sconfitta consecutiva in Liga, la quarta nelle ultime cinque se si considera il ko con il CSKA in Champions League. A serio rischio la panchina di Lopetegui

REAL, MARCELO REGALA UN SORRISO AI BAMBINI MENO FORTUNATI

Una crisi senza fine. Il Real Madrid perde 1-2 al Bernabeu contro il Levante e continua il suo momento nero. Per i Blancos è la terza sconfitta consecutiva in Liga e la quarta nelle ultime cinque partite se si conta anche il ko di Mosca contro il CSKA in Champions League. A questo punto la panchina di Lopetegui è a serio rischio. "Società e giocatori sono con me", aveva detto alla vigilia l'ex Ct della Spagna. I risultati però non sono dalla sua, così come i numeri in zona gol. Marcelo ha segnato l'inutile rete dell'1-2 al 72', rompendo un digiuno che durava da 481 minuti. Record negativo nella gloriosa storia delle Merengues, che difficilmente passerà inosservato agli occhi di Florentino Perez. Il numero uno del club è noto per essere molto esigente con i suoi allenatori. Emblematico il titolo di Marca: "Un Madrid en ruinas", "in rovina", mentre As parla di "Lopetegui nell'abisso".

La partita

La partenza del Real Madrid è choc: dopo 13' il Levante è già avanti 2-0 con Luis Morales e il rigore di Roger. I Blancos provano a reagire, ma Asensio si vede annullare una rete con l'ausilio del Var per fuorigioco (giusto). Nella ripresa Lopetegui manda in campo Bale e Benzema, appena recuperati dai rispettivi infortuni e non al meglio della condizione. Sono proprio i due subentrati a confezionare l'assist per Marcelo, che al minuto 72 rompe il digiuno di gol: durava da oltre 8 ore. Un'eternità per un club come il Real. Il sussulto del brasiliano non basta. Nel finale l'arbitro annulla una rete a Mariano Diaz per fallo di Benzema. Finisce tra i fischi del Bernabeu. Il Real è tornato a segnare, ma non sa più vincere. E Lopetegui potrebbe avere le ore contate.

Le parole di Lopetegui

"Se verrò licenziato? Sto già pensando alla prossima partita, a preparare al meglio la squadra". Così Julen Lopetegui nella conferenza stampa dopo il ko casalingo con il Levante. "La maledizione del gol? Abbiamo fatto tutto il possibile, tirando in porta più di trenta volte. Evidentemente non è sufficiente, dobbiamo essere più incisivi. So che la squadra ha dato tutto. Ora ho ancora più voglia di proseguire e cambiare le cose".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche