Il portiere pareggia al 95': poi subisce gol da centrocampo. VIDEO

IN SPAGNA

Gli inglesi hanno un detto: "from hero to zero", come passare da un momento magico a un incubo. Ed è quello che è successo in Spagna al portiere del Vinarós nel match contro il Peñiscola. Ma un episodio simile si era già visto in Bundes nel 2004

From hero to zero, l'equivalente del nostro dalle stelle alle stalle. È esattamente quello che è successo negli ultimi minuti della partita tra Vinarós e Peñiscola. Il minuto è il numero 95 e le ultime speranze del club in casa (il Vinarós) spingono anche il portiere a salire in attacco sul calcio di punizione "della disperazione". Sarà clamoroso gol del pareggio, e nemmeno di testa in mischia, ma sullo sviluppo dell'azione e con un gran destro vicino al palo. Eroe. Ma la beffa è dietro l'angolo, anzi, vicina al cerchio di centrocampo. L'autore del gol torna tra i pali ancora incredulo per quanto accaduto, ma soprattutto distratto; e allora ecco il pallonetto da cinquanta metri per l'immediato nuovo vantaggio del Peñiscola. Non il primo caso nel mondo del calcio…

Quella volta di Butt

Molti se lo ricorderanno: Hans-Jörg Butt, portiere da 37 gol in carriera. Motivo? I calci di rigore, che ha calciato con regolarità con Oldenburg, Amburgo, Bayer Leverkusen e anche col Bayern di Monaco. Grande precisione (37 su 45 in carriera) ma anche una grande beffa: 17 aprile 2004, Schalke-Bayer. Prima il (solito) gol su rigore, poi la beffa subita da Mike Hanke da centrocampo. Vedere per credere. Ma almeno il suo Leverkusen vinse la partita 3-2.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche