user
20 giugno 2018

Spagna, Hierro: "Dimentichiamo la prestazione dell'esordio, Iran pericoloso. De Gea tra i top 3 al mondo"

print-icon

Le parole del CT spagnolo in conferenza stampa in vista del match contro l’Iran valido per la seconda giornata del gruppo B: "Per vincere servirà essere attenti e compatti, non sarà semplice. De Gea? Gioca, è tra i tre migliori al mondo"

IRAN-SPAGNA LIVE

MONDIALI RUSSIA 2018, CALENDARIO E GIRONI

Un’ottima prestazione all’esordio mondiale con il Portogallo non è bastata alla Spagna per ottenere il bottino pieno: 3-3 contro Cristiano Ronaldo e compagni per la Roja, chiamata immediatamente al riscatto nel match del secondo turno del gruppo B contro l’Iran. Capolista a sorpresa del girone la Nazionale allenata da Carlos Queiroz, che nella gara inaugurale ha superato nel finale il Marocco: per la Spagna, dunque, l’occasione ghiottissima di superare gli avversari in vetta alla classifica. Nonostante i favori del pronostico, gara da non sottovalutare assolutamente per la Spagna. Lo sa bene il CT Fernando Hierro, che in conferenza stampa ha voluto mantenere alta la concentrazione.

"Dimentichiamo l’esordio: l’Iran è pericoloso". De Gea in campo

"Lasciamo stare i complimenti ricevuti dopo la gara con il Portogallo – ha esordito Hierro -, quella partita adesso deve essere assolutamente dimenticata. Se non facessimo così, rischieremmo: non si può vivere su ciò che abbiamo fatto. E poi conosciamo bene l’Iran, allenata dal CT Queiroz, uno che ha grandi capacità e che negli ultimi sette anni alla guida della Nazionale ha fatto un ottimo lavoro. Loro sono una formazione solida che si sa adattare a situazioni differenti. Inoltre hanno segnato 37 reti nelle ultime 19 gare, è un dato da non sottovalutare. Hanno anche una buona solidità difensiva, sono fisici e fanno un buon possesso palla. Per questo, per riuscire a vincere, servirà essere attenti e compatti, oltre che bravi". Chiusura su De Gea, che nella gara di esordio si è reso protagonista di un errore in occasione del secondo gol del Portogallo: "David giocherà – ha chiarito Hierro -, è fra i tre migliori portieri del mondo e abbiamo piena fiducia in lui".

Iniesta: "Come una finale: siamo uniti"

Non soltanto il CT Hierro, a presentare la gara contro l’Iran anche uno dei veterani della Spagna, Andrés Iniesta: "Sarà come una finale – ha detto il centrocampista che alla fine dei Mondiali lascerà la Roja -, in caso di risultato positivo la nostra classifica diventerebbe molto buona. Sappiamo che non sarà semplice vincere, ma noi siamo uniti e lo abbiamo dimostrato negli ultimi anni. Ci conosciamo da tanto tempo e abbiamo fiducia in ciò che facciamo". E in conclusione una battuta sulla difesa, accusata di aver subito troppi gol nella gara contro il Portogallo: "La nostra difesa è collaudata e formata da ottimi elementi – ha concluso Iniesta -, a livello di individualità siamo i migliori nel reparto arretrato".

Russia 2018, tutti i video dei Mondiali

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più letti di oggi