04 settembre 2017

Italia-Israele, le probabili formazioni: verso la conferma del 4-2-4

print-icon
L'allenamento degli azzurri a Coverciano (LaPresse)

L'allenamento degli azzurri a Coverciano (LaPresse)

Per il determinante match contro Israele di martedì sera il ct Ventura sembra intenzionato a confermare il modulo presentato nella pesante sconfitta contro la Spagna. In difesa è emergenza, visti gli infortuni di Chiellini e Spinazzola e la squalifica di Bonucci. Confermati centrocampo e attacco

L'Italia non può più concedersi il lusso di sbagliare. La partita contro Israele di domani sera a Reggio Emilia è il primo passo da non fallire delle tre partite rimaste nel girone di qualificazione ai Mondiali. C'è da fare bottino pieno non solo per confermare il secondo posto nel gruppo ma anche per non scendere nel ranking FIFA e rischiare di rimanere esclusi dalle teste di serie dello spareggio che con ogni probabilità si renderà necessario per volare a Russia 2018.

Gian Piero Ventura sembra intenzionato a confermare il 4-2-4 della partita con la Spagna. Gli azzurri nella mattinata di lunedì hanno svolto l'ultimo allenamento a Coverciano prima della partenza prevista alle 17,30 per Reggio Emilia. Senza gli infortunati Chiellini e Spinazzola e lo squalificato Bonucci, con Zappacosta aggregato da ieri l'emergenza è soprattutto in difesa: il ct sta tenendo in corsa Rugani e Astori da affiancare a Barzagli al centro della difesa e alternando gli esterni difensivi Zappacosta, Conti e Darmian con quest'ultimo che domani potrebbe spostarsi a sinistra. Il programma prevede, dopo l'arrivo in pullman a Reggio Emilia, un sopralluogo di Ventura e dei giocatori nello stadio 'Città del Tricolore' dove l'Italia ha giocato una sola volta nella sua storia, 22 anni fa, superando 4-0 la Lituania. Quindi alle 20 ci sarà la conferenza stampa dello stesso ct azzurro e di un giocatore.

La probabile formazione dell'Italia

Italia (4-2-4) - Buffon; Conti, Barzagli, Astori, Darmian; Verratti, De Rossi; Candreva, Immobile, Belotti, Insigne

I PIU' VISTI DI OGGI