14 novembre 2017

Nazionale, Ancelotti apre al ruolo di ct per il dopo Ventura. C'è un posto anche per Maldini in Figc

print-icon

C'è già un nome per il dopo Ventura sulla panchina della Nazionale a seguito dell'esclusione dal Mondiale: la pista che portava all'ex allenatore del Bayern sembrava complicata, ma poi è arrivata la clamorosa apertura. Paolo Maldini potrebbe essere l'altra novità: l'ipotesi è di un suo ruolo nell'organigramma federale

NASCE LA NUOVA ITALIA: IL CONSIGLIO FIGC LIVE

INSIGNE IN ESCLUSIVA A SKY: "HO ACCETTATO LE SCELTE DEL CT. CHIEDIAMO SCUSA"

GLI EDITORIALI DI FERRI E MARANI

Per uscire dal caos dopo il fallimento Mondiale, salgono le quotazioni di Carlo Ancelotti: è lui adesso il candidato forte per la panchina della Nazionale. Se la pista che portava all'ex allenatore del Bayern sembrava impraticabile, nelle ultime ore c'è stata una clamorosa apertura alla panchina azzurra. L'altra novità sarebbe l'ingresso di Paolo Maldini nell'organigramma federale con un ruolo "attivo".

La storia di Ancelotti in azzurro

Il destino di Ventura e Tavecchio 

Nelle prossime ore Gian Piero Ventura - come detto - sarà licenziato dalla Federazione. Il presidente Carlo Tavecchio, invece, nonostante le pressioni, non ha alcuna intenzione di dimettersi e medita di rilanciare proprio con un grande nome per la panchina. Quello di Carlo Ancelotti metterebbe tutti d'accordo. Dal lavoro di Alessandro Alciato nasce poi un retroscena: ci sarebbe stata una telefonata tra lo stesso Tavecchio e Ancelotti per una richiesta di disponibilità a diventare Ct anche senza un cambio di vertice della Figc. Risposta positiva con un progetto serio. Una curiosità: Ancelotti, che ha sempre avuto il pallino della Premier League, esordirebbe eventualmente in azzurro a Wembley il 27 marzo contro l'Inghilterra.

AZZURRI, FALLIMENTO MONDIALE: TUTTI I VIDEO

I PIU' VISTI DI OGGI