14 novembre 2017

Insigne in esclusiva: "Ho accettato le scelte di Ventura, fa male non andare ai Mondiali. Ora lo scudetto"

print-icon

Lorenzo Insigne è stato al centro di tante discussioni legate alla mancata qualificazione azzurra ai Mondiali: la scelta di Ventura di tenerlo fuori per gran parte della doppia sfida contro la Svezia ha suscitato infatti molte perplessità. Il talento del Napoli ha parlato in esclusiva a Sky Sport

Il suo utilizzo col contagocce nella gara d'andata e la sua esclusione dalla gara di ritorno contro la Svezia hanno suscitato dubbi, perplessità, polemiche. Il contrario di quello che avrebbe voluto Lorenzo Insigne: essere protagonista in campo, regalare agli azzurri e regalarsi la partecipazione al Mondiale. Un Mondiale che invece non giocherà, una ferita che resterà aperta a lungo, come lo stesso Insigne ha raccontato in esclusiva a Sky Sport nell'intervista realizzata da Francesco Modugno: "Fa male non andare ai Mondiali, sono sempre una bella competizione. Chiediamo scusa all'Italia, abbiamo dato l'anima fino alla fine. Le scelte di Ventura? Le ho accettate, va bene così. Non c'è nessun rimpianto, in una partita da vincere a tutti i costi il mister ha scelto gli uomini che per lui erano quelli giusti e in nazionale le scelte si accettano".

Da un azzurro all'altro

Insigne può essere uno dei punti fermi dai quali ripartire, per il nuovo corso azzurro. "Se toccherà a me dare qualcosa in più alla nuova Italia, io ci sono - ha commentato - se avrò questo compito spero di essere all'altezza e portare l'Italia più in alto possibile". Ora, però, nella sua testa c'è un'altra tonalità di azzurro: quella leggermente più chiara del Napoli. Con un obiettivo ben chiaro: quello scudetto che potrebbe regalargli comunque un'estate da sogno. "Sì, è un mio obiettivo. Io e i miei compagni ce la metteremo tutta fino alla fine della stagione per essere primi a maggio e vincerlo".

azzurri, fallimento mondiale: tutti i video

I PIU' VISTI DI OGGI