15 novembre 2017

De Rossi, gesto nobile dopo partita con la Svezia: chiede scusa per i fischi sul pullman scandinavo

print-icon

Il centrocampista, che lunedì ha annunciato il suo addio alla Nazionale, si è reso protagonista di un bel gesto dopo Italia-Svezia: come raccontato dall'Expressen, è salito sul pullman degli scandinavi e si è scusato per i fischi di San Siro durante l'inno

Daniele De Rossi ha annunciato, dopo la disastrosa serata di lunedì, il suo addio alla Nazionale italiana. A lasciare è un simbolo azzurro, ma anche un uomo leale e da sempre trasparente nei confronti della stampa e della sua gente. Lo dimostrano le sue interviste senza filtri, l'amore messo in campo per la maglia. Lo dimostra - ancora una volta - anche il gesto che lo ha visto protagonista al termine della sfida con la Svezia. Come raccontato dal quotidiano Expressen, infatti, il centrocampista della Roma, ha fatto visita al pullman della nazionale svedese al termine della partita di lunedì sera per scusarsi con gli avversari per i fischi che lo stadio milanese ha rivolto all'inno degli scandinavi.

Racconta il giornalista Thomas Wilbacher: "Il terzino destro della Svezia, Mikael Lustig, ci ha raccontato che Daniele de Rossi è salito sul pullman svedese dopo la partita di San Siro. Ha chiesto scusa per i fischi e ha fatto gli auguri a tutti i giocatori. È un grandissimo uomo".

Ad applaudire De Rossi ci hanno pensato anche due vecchie conoscenze della Serie A. l'ex difensore del Torino, Pontus Jansson, che ad Aftonbladet ha ammesso: "È stato uno dei momenti più belli della mia carriera, Daniele si è comportato davvero da gentiluomo. Si è comportato da vero capitano". E con lui l'ex Genoa Granqvist, titolare nei playoff: "Grande rispetto per De Rossi. Lo abbiamo ringraziato".  

nazionale italiana, tutti i video

I PIU' VISTI DI OGGI