Fa Cup, Haringey-Yeovil: insulti razzisti al portiere. I giocatori lasciano il campo

Premier League

I giocatori hanno deciso di abbandonare il terreno di gioco dopo i cori e gli insulti di parte dei tifosi ospiti nei confronti del portiere camerunense Pajetat. Si attende di capire quali saranno le decisioni della federazione su quanto accaduto nel quarto turno di FA Cup

La partita del quarto turno di Fa Cup tra Haringey Borough e Yeovil è stato sospesa dopo gli insulti razzisti rivolti al portiere della squadra di casa. Una parte dei tifosi ospiti ha infatti rivolto insulti razzisti a Vincent Douglas Pajetat, portiere camerunense dell'Haringey, mentre si apprestava a parare un calcio di rigore al minuto 65. Il penalty è stato calciato e realizzato da Murphy, ma poi i giocatori hanno deciso di abbandonare il campo  per protesta. Rowe dell’Haringey Borough ha reagito con rabbia nei confronti del settore ospiti ma è stato fermato dagli steward mentre il capitano avversario provava a calmare i suoi tifosi. I padroni di casa hanno la propria decisione sui social: "La partita è stata abbandonata dopo un episodio di rarzzismo. Va detto che il 99.9% dei tifosi dello Yeovil erano disgustati tanto quanto lo eravamo noi. Un club, una comunità". L'Haringey è rientrato in campo dopo una ventina di minuti unicamente per mostrare solidarietà a Pajetat, ma senza riprendere il gioco. Ora si aspettano le decisioni della FA su quanto accaduto. 

La rabbia dei giocatori dell'Haringey
I giocatori lasciano il terreno di gioco

I più letti