Chelsea, svelato il regolamento interno di Lampard: tutte le multe

Premier League

Sui social è trapelato l’elenco delle multe che vengono inflitte ai Blues: si va dalla sanzione di 2500 sterline per un ritardo alla partenza della squadra alle 20000 sterline per l’arrivo in ritardo all’orario di inizio degli allenamenti. E scattano le punizioni anche se squilla il telefono a tavola

L’inizio di stagione in Premier League del nuovo Chelsea targato Frankie Lampard è stato straordinario. 6 vittorie consecutive nelle ultime 6 uscite e secondo posto in classifica insieme al Leicester, dietro soltanto all’inarrivabile Liverpool e addirittura davanti al Manchester City di Guardiola. Un ottimo risultato per una squadra giovane, che ha cambiato tanto rispetto al passato. Ad influire sull’ottimo momento dei Blues potrebbero essere anche le regole imposte dal nuovo allenatore: sui social, infatti, è trapelato un elenco di sanzioni a cui vanno incontro i giocatori del Chelsea in caso di ritardi o atteggiamenti considerati non in linea con le idee del manager. E ce ne sono di davvero curiosi.

Dai ritardi ai telefoni: tutte le sanzioni

La multa più pesante viene inflitta a un giocatore qualora dovesse presentarsi in ritardo all’orario di inizio dell’allenamento, addirittura 20000 sterline. Qualcosa in meno, 2500 sterline, qualora il ritardo dovesse verificarsi il giorno della partita, prima della partenza della squadra e sempre il giorno dell’allenamento, ma all’appuntamento in spogliatoio: in quest’ultimo caso altre 2500 sterline di multa per ogni 15 minuti di ulteriore ritardo. 1000 sterline di sanzione per l’arrivo in palestra fuori orario, mentre multa di 500 sterline per ogni minuto di ritardo alle riunioni di squadra. I ritardi agli appuntamenti medici, invece, valgono una ammenda di 2500 sterline. Non rientrare con il pullman di squadra costa a ogni giocatore 5000 sterline, a meno che l’allenatore o un suo assistente non siano stati avvisati almeno 48 ore prima. Stessa sanzione in caso di rifiuto a partecipare a un’iniziativa che coinvolge la squadra. Sanzione di ben 10000 sterline per chi non comunica un infortunio prima di un giorno libero o almeno un’ora e mezza prima dell’inizio dell’allenamento. 1000 sterline a chi non si presenta con il kit della squadra in occasione dei viaggi o il giorno della partita. Infine la multa più curiosa: se squilla il telefono durante i pranzi o le cene di squadre e durante le riunioni, sanzione di 1000 sterline per il proprietario. Tutte le multe sono a discrezione di Frank Lampard e i soldi vanno alle attività di squadra e alle organizzazioni benefiche. Inoltre devono essere pagate entro 14 giorni: in caso contrario vengono raddoppiate.

Gli altri divieti

Oltre alle sanzioni pecuniarie sono in vigore anche altri divieti per i tesserati del Chelsea. I parenti o gli ospiti dei giocatori, ad esempio, per assistere all’allenamento devono ottenere l’autorizzazione dell’allenatore almeno 24 ore prima rispetto al giorno stabilito. Gli agenti, invece, non possono accedere al centro sportivo, se non in vesti ufficiali. Il servizio di colazione termina tassativamente un’ora prima dell’orario di allenamento, senza alcuna eccezione. Infine c’è l’obbligo di raggiungere degli obiettivi precisi di composizione corporea.

L'elenco di multe a cui vanno incontro i giocatori del Chelsea

I più letti