Niente tifosi allo stadio, l'Arsenal licenzia la mascotte Gunnersaurus dopo 27 anni

Premier League

L'assenza dei tifosi sugli spalti per l'emergenza coronavirus spinge l'Arsenal a interrompere il rapporto con la mascotte, nata nel 1993. I tifosi avviano una raccolta fondi per Gunnersaurus, mentre sul web il mondo del calcio si scatena: De Roon lo propone all'Atalanta, il Siviglia ne annuncia l'ingaggio. Ozil: "Pagherò io il suo stipendio", ma a una condizione...

LA TOP 20 DEI COLPI PIU' CARI SUL MERCATO ESTERO

Il calciomercato coinvolge anche le mascotte. Lo dimostra l'Arsenal, che ha temporaneamente concluso il rapporto con Gunnersaurus, il dinosauro con i colori sociali del club che per 27 anni è stato una presenza costante a bordo campo durante le partite giocate in casa. Come spiegato dal Daily Mail, l'Arsenal ha risentito dell'assenza dei tifosi sugli spalti a causa dell'emergenza coronavirus e ha deciso - almeno fino al momento della riapertura degli stadi - di separarsi dalla sua mascotte. Una scelta che la tifoseria dei Gunners non ha gradito e che per la stampa inglese è legata anche all'annuncio fatto dal club ad agosto, quando fu anticipato il licenziamento di 55 dipendenti a causa dell'impatto provocato dalla pandemia sulle casse societarie.

Gunnersaurus via, avviata una raccolta fondi

leggi anche

Cavani-United, Thomas-Arsenal: i colpi all'estero

La reazione dei tifosi dell'Arsenal non si è fermata qui. Come racconta Sky Sports, per riportare all'Emirates Stadium Gunnersaurus e Jerry Quy, che indossa il costume della mascotte dal 1993, è stata anche creata una raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe. A supporto di Gunnersaurus è intervenuta anche una ex bandiera del club, Ian Wright, su Twitter: "Una terribile notizia - le sue parole - ti voglio bene, Jerry".

Ironia De Roon: "Atalanta, c'è posto per lui?"

La notizia dell'addio tra l'Arsenal e Gunnersaurus ha toccato anche il mondo del calcio, suscitando alcuni appelli ironici. Tra questi, spicca quello del centrocampista dell'Atalanta Marten De Roon, che su Twitter ha chiesto alla sua Atalanta se c'era un posto di lavoro libero per la mascotte, nell'occasione presentata con i colori sociali nerazzurri.

Ozil: "Pagherò io il suo stipendio finché..."

 

Anche Mesut Ozil, stella del club londinese, in prima linea per "salvare" Gunnersaurus. "Sono molto triste per il licenziamento della nostra verde mascotte - ha scritto il centrocampista tedesco su Twitter - per questo mi offro di pagare il suo stipendio finché sarò un giocatore dell'Arsenal...". 

 

Il Siviglia lo annuncia

Tutti pazzi per il Gunnersaurus. Anche il Siviglia, che non ha perso l'occasione per dar vita a un annuncio social e ha comunicato sul suo account Twitter in inglese l'ingaggio di Jerry Quy. Un fotomontaggio con i colori sociali del club andaluso e il comunicato: "I sogni diventano realtà". Gli stessi dei tifosi dell'Arsenal, che attendono il ritorno di Gunnersaurus.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche