Aguero, nasce il suo team nel mondo degli eSports

videogame

L'attaccante del Manchester City ha fondato un proprio team di eSports attraverso cui competerà anche nel mondo dei videogame. L'obiettivo della KRÜ Esports, questo è il nome, è quello di aiutare i gamers di tutto il mondo a sviluppare il proprio talento

Sergio Aguero entra a far parte ufficialmente del mondo degli eSports. L'attaccante del Manchester City ha fondato una propria organizzazione che si chiama KRÜ Esports. L'iniziativa è nata dopo che l'argentino è diventato uno dei più influenti streamer di Twitch nel 2020, molto seguito, specie durante il lockdown, quando le dirette con l'attaccante, preso dalle sfide di Fifa 20 e ora Fifa 21 e ad altri videogame, hanno attirato un numero elevatissimo di fans e gamers. Addirittura, proprio nel periodo di lockdown, Aguero ha partecipato a un evento ufficiale di Formula 1: l'Esports Virtual Spanish Grand Prix a maggio, in rappresentanza dell'Aston Martin, e con il pilota della Red Bull Alex Albon come compagno di 'scuderia'. Durante le sue dirette su Twitch, Aguero è solito contattare anche i suoi amici calciatori tra cui Leo Messi.

Quali gli eSports preferiti da Aguero?

Non si conoscono ancora i dettagli su quali eSport Aguero, con la sua organizzazione, sarà coinvolta ma a giuducare dal trailer di presentazione della KRÜ postato sul Twitter, è molto probabile che videogame come Fifa, Rocket League, League of Legends potrebbero essere tra questi.

Gli obiettivi della nuova organizzazione del Kun

Sul sito ufficiale di KRÜ Esports, ecco come viene descritta organizzazione di eSport e quali sono gli obiettivi da raggungere: "Una nuova scommessa nel mondo degli eSport inizia con KRÜ, un'organizzazione fondata da Sergio Agüero con l'obiettivo di portare la sua esperienza dal mondo degli sport professionistici tradizionali all'universo degli sport elettronici e dei nuovi media digitali. Con KRÜ aspiriamo a formare una famiglia di lavoro appassionata di videogiochi, non solo con i nostri giocatori e creatori di contenuti, ma con tutto lo staff e la comunità che costruiremo. Vogliamo aggiungere alla scena degli eSport la nostra impronta. Non solo dagli aspetti professionali, sportivi e commerciali, ma anche stigmatizzando la visione socio-culturale che di solito si ha in relazione ai videogiochi. Con una società costituita in Argentina e un'altra a Barcellona, ​​KRÜ cercherà di essere un ponte tra i diversi Paesi, motivando a non avere limiti in termini di obiettivi che ciascuno si prefigge. Accompagneremo la crescita dei nostri giocatori, allenatori, analisti, manager e streamer con strumenti in modo che possano sviluppare e mostrare al mondo intero il loro potenziale ".

Aguero è l'ultimo di molti altri calciatori professionisti coinvolti negli eSport, come ad esempio il difensore del Chelsea Cesar Azpilicueta, l'attaccante del Tottenham Gareth Bale e l'ex centrocampista dell'Inghilterra e del Real Madrid David Beckham che hanno annunciato le proprie iniziative di eSport negli ultimi anni.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche