Cristiano Ronaldo: "Metto il collettivo al 1° posto. Ritiro dal Portogallo? Non ci penso"

SKY SPORTS
©IPA/Fotogramma

L'attaccante del Manchester United parla della sua concezione del calcio ai microfoni di Sky Sports: "Metto il collettivo al primo posto: vincere cose da squadra è la cosa più facile. Ognuno dovrebbe conoscere il proprio ruolo. Io conosco il mio nella squadra, nel club: devo segnare gol e aiutare il gruppo con la mia esperienza"

CHIELLINI: "SAREBBE STATO MEGLIO SE CR7 FOSSE ANDATO VIA PRIMA"

A poche ore di distanza dalle dichiarazioni di Giorgio Chiellini ("Sarebbe stato meglio fosse partito magari il primo di agosto, saremmo arrivati più pronti all'inizio di stagione") sul suo addio alla Juventus, Cristiano Ronaldo parla del suo presente e degli obiettivi con il Manchester United. Lo fa in un'intervista concessa a Sky Sports, in cui il fuoriclasse portoghese spiega anche la sua visione del calcio: "Metto il collettivo al primo posto - le sue parole - vincere cose da squadra è più facile che vincere da soli. Ognuno dovrebbe conoscere il proprio ruolo. Io conosco il mio nella squadra, nel club: devo segnare gol, aiutare il gruppo con la mia esperienza e la mia conoscenza nel capire il gioco".

"Occorrono tempo e pazienza per l'adattamento di tutti"

vedi anche

CR7 protagonista del "Di Canio Premier Special"

Cristiano Ronaldo è stato decisivo in settimana nella rimonta del Manchester United sull'Atalanta a Old Trafford in Champions League. I Red Devils sono  a cinque punti dalla capolista Chelsea dopo otto giornate di Premier League e domenica sfideranno il Liverpool. Il numero 7 sa però che "servirà tempo per l'adattamento dei nuovi acquisti: siamo arrivati io, Varane e Sancho. Dobbiamo adeguarci anche al nuovo sistema di gioco ma penso che passo dopo passo dobbiamo metterci in testa che tutto è possibile". Un monito da estendere anche all'ambiente: "Se tutti pensano a sacrificarsi per la squadra, penso che saremo una squadra migliore - è la certezza di CR7 - abbiamo dei tifosi fantastici dietro di noi, uno stadio fantastico, una squadra fantastica, quindi dobbiamo andare avanti così".

"Ritirarmi dalla nazionale? Non ci penso affatto"

leggi anche

Come Ronaldo nessuno mai: 111 gol in Nazionale

Cristiano Ronaldo è il capocannoniere di tutti i tempi nei primi cinque campionati europei con 479 gol in 591 presenze ed è il giocatore che ha segnato più gol (137) e giocato più partite (179) di tutti nella storia della Champions League. A settembre è anche salito in vetta alla classifica dei migliori marcatori con la maglia della nazionale, superando il record di 109 di Ali Daei per l'Iran. La stella portoghese ha infranto in carriera una serie di record, ma si dice motivato a volerne superare altri: "Penso non sia ancora il momento di ritirarmi dalla nazionale - risponde a Sky Sports - non conta tanto quello che vuole la gente, quanto quello che voglio io. Se sento che sono ancora in grado di correre, dribblare, tirare, sono motivato. Per me è la parola chiave: motivato a rendere felici la mia famiglia, i tifosi e me stesso. Voglio alzare ancora di più il livello delle mie prestazioni".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche