Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 ottobre 2016

Szczesny è sicuro: "Chi vince sarà l'anti-Juve"

print-icon

In vista di Napoli-Roma, il portiere giallorosso indica la strada ai suoi compagni: "Veniamo da un buon momento, dobbiamo continuare così". Sull'assenza dell'amico Milik: "E' una grande perdita per il club azzurro"

Battere il Napoli e uscire dal San Paolo per garantirsi un ruolo da anti-Juve. La Roma vuole ottenere il massimo dalla trasferta di sabato pomeriggio, pur sapendo che un passo falso pregiudicherebbe molto le ambizioni scudetto. Luciano Spalletti sta studiando la formazione migliore da mandare in campo, partendo dalla certezza di schierare tra i pali il polacco Szczesny, dispiaciuto per la mancata sfida a distanza con Milik, finito ko proprio in nazionale. "In questi casi le rivalità si mettono da parte. Per me è soprattutto un amico che sta attraversando un momento molto brutto. L'infortunio è stata una pessima notizia per lui e una grande perdita per il Napoli, che a noi potrebbe anche farci comodo, però resta il rammarico – ha detto a Sky Sport 24 -. Certamente per noi si tratta di una partita molto importante, non soltanto perché affrontiamo una squadra che ci precede in classifica di un punto, ma anche perché arriviamo da un buon momento. Abbiamo vinto l'ultima gara di Europa League e poi anche quella con l'Inter, quindi è importante continuare su questa strada e colmare il divario dalla Juventus".

Bruno Peres: "Vogliamo ripartire forte" - L'obiettivo a Trigoria è chiaro. "Abbiamo voglia di partire subito forte dopo la sosta, per noi è importante iniziare col piede giusto - confessa Bruno Peres -. Il campionato è ancora aperto, è iniziato da poco e ancora non c'è nulla di deciso però c'è la Juve, il Napoli e poi ci siamo noi. Queste sono le squadre che sono partite meglio. Siamo all'inizio, dobbiamo lavorare tanto e cercare di fare bene perché il campionato sarà chiuso quando finisce l'ultima partita". In realtà, una sconfitta al San Paolo sarebbe pesantissima da smaltire e potrebbe condizionare anche i successivi impegni ravvicinati che attendono i giallorossi (7 gare in poco piu' di tre settimane tra Serie A ed Europa League).

"Con l'Inter, la vera Roma" - Per questo i giocatori giallorossi hanno in mente un unico pensiero. "Vogliamo vincere e dobbiamo cercare di fare una grande partita. Siamo una grande squadra e dobbiamo salire il più possibile in classifica - spiega il terzino brasiliano nel "Match Program" giallorosso -. Con l'Inter si è vista la vera Roma, il nostro spirito è stato diverso. E' stato l'atteggiamento giusto di chi vuole vincere tutte le partite". E in tema di atteggiamento, Bruno Peres svela quello che probabilmente sarà il tema tattico dell'incontro: "Quando ci si ferma con una sconfitta alle spalle come capitato al Napoli (in casa dell'Atalanta, ndr) si vuole vincere subito in ogni modo. Per noi è positivo perché loro cercheranno di sbilanciarsi e noi possiamo colpirli in contropiede. E cercare così di fare risultato".