Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
30 ottobre 2016

Crotone storico alla prima vittoria in serie A

print-icon
cro

La squadra di Nicola si toglia un peso e risale in classifica grazie al successo sul Chievo. Le due reti dei calabresi portano la firma di Trotta e Falcinelli che rilanciano le opportunità di salvezza dopo il pari di Firenze

E' arrivata all'11esima giornata la prima, storica  vittoria in serie A del Crotone. La squadra di Nicola si toglia un peso e risale in classifica grazie al successo su un Chievo apparso involuto rispetto alle recenti uscite. Le due reti dei calabresi portano la firma di Trotta e Falcinelli che rilanciano le opportunità di salvezza dopo il pari di Firenze. Il gol del vantaggio del Crotone arriva alla fine del primo tempo. Ingenuità di Castro che sgambetta Mesbah in area e calcio di rigore per i padroni di casa. Trotta si prende la responsabilità di calciare discutendo con Falcinelli e sigla l'1-0 dal dischetto. Maran nella ripresa chiede ai suoi una scossa che forse arriva troppo tardi con il Crotone che riesce a controllare gli  attacchi dei clivensi e anzi in pieno recupero trova il raddoppio con Falcinelli che devia in rete l'assist di Sampirisi e scatena la festa  dei padroni di casa.

"Abbiamo vinto contro un avversario difficilissimo a dimostrazione della nostra crescita. Certo la classifica non cambia, ma oggi dimostriamo che c'è anche il Crotone e che lotterà fino all'ultimo. Il gruppo sta crescendo, si sta dimostrando coeso". Un più che sorridente Davide Nicola commenta così la vittoria della sua squadra, la prima storica in serie A ottenuta nel proprio stadio.

Il tecnico spiega anche il battibecco tra Trotta e Falcinelli per tirare il calcio di rigore: "Non faccio gerarchie su chi deve tirare, scelgono loro in campo. Io mi sono anche divertito sul fatto che si litigassero il pallone perché dimostra che c'è voglia di fare, poi sono intervenuto quando ho visto che la cosa si protraeva ed ho detto a Trotta di tirare. Io - chiude Nicola riferendosi alle critiche ricevute sin qui - non mi scompongo mai, non mi faccio influenzare dalle critiche. Oggi il pubblico di Crotone ha dimostrato, come aveva fatto anche con il Napoli, di essere di serie A".