Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 novembre 2016

Martusciello: "Montella forte. Volevamo Lapadula"

print-icon
Giovanni Martusciello - Empoli

Giovanni Martusciello, l'allenatore dell'Empoli sfida il Milan di Montella (foto Getty)

L'allenatore dell'Empoli conferma gli stessi undici visti contro la Fiorentina, poi tesse le lodi del collega rossonero: "Non è una sorpresa". E sull'attaccante del Milan rivela: "Lo volevano tutti, anche noi..."

A caccia del Milan. E di una vittoria difficile che riporterebbe il sorriso dopo la brutta sconfitta contro la Fiorentina. Riparte l’Empoli, verso la prossima sfida di Serie A: sabato sera, nell’anticipo, al Castellani arriva il Milan di Vincenzo Montella. Un ex, secondo in classifica con i rossoneri dopo una partenza sorprendente. “Temiamo la loro qualità individuale, ma anche l’organizzazione”, ha detto Giovanni Martusciello alla vigilia in conferenza stampa. “I segnali sono positivi - prosegue l’allenatore dell’Empoli in riferimento alla reazione della squadra dopo il brutto ko nel derby - ma solo il campo ci dirà come l’abbiamo digerita quella sconfitta”.

Ancora sul Milan. Anzi, su Vincenzo Montella. Giovanni Martusciello parla del collega ed elogia il suo lavoro: “Vincenzo è un allenatore fortissimo e lo ha dimostrato in questi anni e in questi primi mesi al Milan, ha dato grande ordine difensivo alla squadra. Non mi stupiscono i risultati dei rossoneri proprio perchè so come lavora Montella. Non è una sorpresa”, chiosa l’allenatore dell’Empoli. Poi uno sguardo al passato, al derby perso contro la Fiorentina: “Abbiamo un debito verso i nostri tifosi che sono stati fantastici. Dobbiamo ripartire dalla personalità con cui avevamo eliminato il gap con la Fiorentina nei primi minuti. Spero - prosegue Martusciello - che i ragazzi possano confermare quel comportamento, dobbiamo passare attraverso la voglia di stupire se vogliamo centrare il nostro obiettivo che rimane la salvezza”.

Capitolo formazione. Dubbi? “Non ne ho. Ho 27 giocatori - risponde Martusciello - e man mano che passa il tempo ho sempre più certezze. Per questo giocheranno gli stessi undici visti con la Fiorentina”. Infine, un commento su Lapadula: “Ha caratteristiche molto diverse da Bacca, è violento nelle reazioni e molto aggressivo. E’ un giocatore forte, dovremo stare molto attenti. Lo volevano un po’ tutti e - rivela l’allenatore dell’Empoli - lo volevamo anche noi…”.