Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 dicembre 2016

Pellissier 100, Palermo ko. Tris Udinese a Bergamo

print-icon
Duvan Zapata - Udinese

L'esultanza di Duvan Zapata dopo il primo gol dell'Udinese contro l'Atalanta (foto Getty)

Birsa ed un eterno Pellissier regalano tre punti pesanti al Chievo in trasferta al Barbera, per i rosanero un'altra sconfitta. Poche emozioni e zero gol tra Bologna ed Empoli al Dall'Ara, a Bergamo domina l'Atalanta ma vince l'Udinese con Zapata, Fofana e Thereau

Nella domenica del derby di Torino, vince l’Udinese a Bergamo contro un’Atalanta che gioca bene ma non concretizza. Pellissier fa quota 100 in A, il Chievo batte il Palermo 2-0. A Bologna invece poche emozioni, è solo 0-0 con l’Empoli

L’Atalanta gioca, l’Udinese vince: 1-3 a Bergamo - Ripartire dopo il ko dello Stadium contro la Juventus, era questo l’obiettivo dell’Atalanta nel match contro l’Udinese di Delneri. Caldara sfiora il vantaggio al 14’, si deve superare Karnezis per salvare i bianconeri. E si deve anche ripetere 60 secondi dopo su un’altra occasione per l’Atalanta, questa volta sui piedi di Petagna che ci prova con una gran botta dalla distanza. Spinge la squadra di Gasperini, al 19’ Kurtic colpisce anche una traversa a sottolineare l’ottimo inizio dei nerazzurri che meriterebbero già il vantaggio. Altra grandissima chance per l’Atalanta al 42’, con Petagna che calcia col sinistro a due passi dalla porta e Danilo che si supera per deviare in corner. Domina la squadra di Gasperini, la sblocca l’Udinese: al 45’ è Zapata in contropiede a battere Sportiello al primo tiro in porta dei bianconeri. E all’intervallo si va quindi con l’Udinese in vantaggio. Ma dopo un minuto della ripresa, Kurtic riporta subito il risultato in parità: cross di Gomez, colpo di testa dello sloveno e Karnezis battuto. Pareggio meritatissimo per l’Atalanta, che poi continua ad attaccare e a fare la partita. Ma al 68’ è Perica a sfiorare il nuovo vantaggio dell’Udinese con un bel destro che colpisce l’esterno della rete. Sono le prove generali al 2-1 dei bianconeri che arriva al 72’ con un capolavoro di destro da fuori area di Fofana, che mette la palla all’incrocio dei pali e riporta in vantaggio la squadra di Delneri. L’Atalanta va in forcing e sfiora il pareggio con Masiello, ma all’87’ in contropiede Thereau firma il 3-1 e chiude la partita. Tre punti per l’Udinese, seconda sconfitta consecutiva per la squadra di Gasperini.

Meglio il Bologna, ma è solo 0-0 con l’Empoli - La squadra di Donadoni per staccare le ultime quattro della classifica, quella di Martusciello per provare a tirare i rossoblù dentro la lotta per non retrocedere. Questo e tanto altro era Bologna-Empoli. Iniziano meglio gli emiliani che mettono sotto Maccarone e compagni nei primi minuti, ma è comunque una partita che nel primo tempo regala davvero poche emozioni. La prima vera occasione è al 41’ con Destro che si libera e lascia partire un destro teso, Skorupski non si fa sorprendere e para. L’ultima occasione è per Maccarone, con Mirante che respinge però il tiro del capitano dell’Empoli: è 0-0 al 45’. Nella ripresa subito un brivido per la squadra di Martusciello con Saponara che sfiora addirittura l’autogol dopo due minuti, poi un’altra occasione per il Bologna con Krejci al 72’. Il primo squillo dell’Empoli nella ripresa è il colpo di testa di Gilardino al 75’, ma Mirante blocca senza grandi problemi. Nel finale poche emozioni, l’Empoli resiste ed il Bologna non la sblocca: finisce così, 0-0. Un punto che muove le due classifiche, ma che forse serviva poco alle due squadre.

Pellissier fa 100, il Chievo vince a Palermo - Il ritorno di Sorrentino al Barbera, l’incrocio tra Corini e la sua ex squadra. Una partita che vale tantissimo, e non solo per la classifica. La sblocca Valter Birsa dopo 14’ nel primo tempo, il quarto gol in campionato del numero 23 del Chievo arriva con la complicità di Andelkovic e soprattutto con un gran sinistro dello sloveno che batte Posavec e porta la squadra di Maran in vantaggio. Pochi minuti dopo Pellissier sfiora il raddoppio, il Palermo deve provare a reagire. E lo fa con un gran destro di Hiljemark al 30’, ma il tiro dello svedese finisce largo di poco. Crescono i rosanero e al 35’ Sorrentino si deve superare su un bel colpo di testa di Quaison, pochi secondi dopo un’altra grande chance per Pellissier che incrocia con il destro ma non sorprende Posavec che respinge. Sono soltanto le prove per il gol numero 100 che arriva ad inizio ripresa, perché al 49’ l’attaccante del Chievo approfitta di un brutto errore di Goldaniga, salta Posavec e firma il raddoppio dei gialloblù. E’ il gol che sigilla la vittoria e scrive una pagina di storia del Chievo e di Pellissier, che poi sfiora addirittura il 3-0 e la doppietta pochi secondi dopo. Il Palermo prova a reagire, Corini si affida al talento di Diamanti per il finale di partita. Ma non basta: finisce così, altra sconfitta per i rosanero e Chievo che si prende tre punti pesanti per una salvezza sempre più vicina. E che festeggia i 100 gol in A del suo eterno Pellissier.