Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 dicembre 2016

Cagliari, Rastelli: "Si respira aria pesante"

print-icon

L’allenatore del Cagliari Massimo Rastelli analizza l’incredibile successo della sua squadra contro il Sassuolo e ammette il momento delicato: "L’aria era un po’ tesa, ora con maggiore serenità chiariremo certe situazioni"

Aria pesante - Una pazza notte rossoblù. Da 3-1 a 4-3, risultato ribaltato e successo del Cagliari sul Sassuolo. E, molto probabilmente, panchina salva per Massimo Rastelli. L’allenatore della formazione sarda commenta così la vittoria ed il momento attuale che sta attraversando la sua squadra: "Se ho pensato all’esonero quando eravamo sotto di due gol? Credo che nessun allenatore pensi a questo, io ho solo cercato di rimanere lucido per cercare di dare una mano allo squadra per ribaltare il risultato. E fortunatamente tutti e tre i cambi sono stati azzeccati ed hanno permesso alla squadra di ottenere una vittoria insperata fino a 25 minuti dalla fine”. Successo sì, ma qualche tensione di troppo specialmente tra coloro che sono stati sostituiti: “Tutti stanno dando il massimo e venivamo da un momento difficile, da due sconfitte pesanti seppur diverse – prosegue Rastelli – l’aria era un po’ tesa, ma i ragazzi hanno dato il massimo per vincere questa partita".

Cambi indigesti - L’allenatore del Cagliari prosegue poi nella sua analisi: "Ovviamente tutti i giocatori volevano essere in campo, ma l'allenatore sono io e devo fare delle scelte e ci sono undici giocatori che scendono subito in campo e altri che entrano a partita in corso: l’aria si è fatta pesante, ma da professionista devo accettare queste situazioni e andare avanti. Certe reazioni le giustifico così. Mi auguro che questa vittoria ci dia una mano per andare avanti con più tranquillità. I gesti di stizza di Dessena e Sau? Quando si vivono vigilie di grande tensione possono capitare, anche se non dovrebbero soprattutto se sei il capitano e l’esempio, ma con più serenità avremo modo di chiarire queste situazioni. Mi spiace vedere questo clima, siamo una neopromossa e oggi abbiamo 23 punti", conclude Massimo Rastelli. Società del Cagliari che ha deciso di multare Sau e Dessena per la mancanza di rispetto mostrata nei confronti dell'allenatore Rastelli: altre sanzioni nei confronti dei giocatori, dunque, dopo la multa della settimana scorsa inflitta a Joao Pedro per aver criticato la scelta del club di mandare la squadra in ritito. Aria decisamente pesante...