Inter, Pioli: "Abbiamo grandi ambizioni"

Serie A

Quarta vittoria consecutiva per la squadra nerazzurra, che grazie ad una doppietta di Perisic riesce a ribaltare lo svantaggio iniziale. L’allenatore: "Abbiamo commesso qualche errore ma la nostra striscia di successi inizia diventare importante. Gagliardini? Un centrocampista serve"

Un gol in chiusura di primo tempo e uno in chiusura di gara. L’Inter vince anche a Udine e allunga così a quattro la sua striscia di successi consecutivi. Il gol di Jankto apre la gara, la risposta dei nerazzurri arriva con Perisic che pareggia allo scadere dei primi 45 minuti; nella seconda frazione è ancora il croato a trovare la rete e a consegnare così i tre punti alla sua squadra. La formazione di Pioli raggiunge così quota 33 punti in classifica e nel prossimo turno incontrerà il Chievo nella prima giornata nel girone di ritorno.

"Felice per i ragazzi" -
Così ai microfoni di Sky Sport Stefano Pioli ha commentato la prestazione dei suoi nel post gara: "Nonostante gli errori abbiamo avuto voglia di portare a casa il risultato - ha detto - l’Udinese era un avversario difficile che ci ha messo davvero in difficoltà ma alla fine siamo riusciti a rimontare. Sono contento per i giocatori perché ho visto il lavoro che hanno fatto in questi dieci giorni di allenamento in Italia e a Marbella, siamo così riusciti ad ottenere un risultato importante lavorando molto".

"Vogliamo migliorare ancora" - "Un segnale al campionato? Direi più a noi stessi, significa che quello che stiamo facendo sta producendo delle buone situazioni. Siamo consapevoli che stiamo facendo cose buone e che su altre dobbiamo sapere che il nostro futuro passerà per i passi avanti che dovremo fare. Su cosa migliorare? Oggi abbiamo subito un gol dopo tre partite con la squadra schierata, queste sono situazioni che con le nostre qualità dobbiamo evitare. Poi abbiamo avuto occasioni che con più rabbia e cattiveria avremmo dovuto sfruttare".

"Gagliardini mi piace" - "
Mercato? Ho molta fiducia nei miei giocatori, mi stanno dimostrando di avere qualità tecniche ma anche umane e professionali, sono dentro alla nostra causa; siamo uniti e compatti e la società ci sostiene continuamente. Abbiamo grandi ambizioni ma se vogliamo costruire un grande futuro dobbiamo pensare a far bene nel presente. Siamo ancora in ritardo e ogni giorno dobbiamo pensare a faticare e a ragionare sulla prossima gara, dove vorremmo provare ad allungare una serie positiva che inizia ad essere interessante. Vogliamo scalare la classifica; ai miei giocatori, soprattutto quelli con grande qualità, chiedo di andare in area e di sfruttare le loro capacità. Icardi ha fatto una grande gara ed è stato sostenuto da tutti; così diventa difficile controllarci e contenerci. Gagliardini? Un centrocampista in più serve perché stiamo facendo movimenti in uscita; è un calciatore che mi piace ma spetta alla società lavorare su questo aspetto. Siamo molto soddisfatti per quanto fatto oggi ma ora pensiamo solo al Chievo, né al mercato né ad altro".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche