Montella: "De Sciglio via? Ci pensa la società"

Serie A
montella_getty__2_

L'allenatore rossonero ritrova i granata di Mihajlovic ha pochi giorni dalla vittoria in Tim Cup: "Sarà una battaglia", ha detto in conferenza stampa. E sul mercato: "Non mi sento penalizzato, si fa quel che si può. La squadra è promossa"

"Questa squadra ha dimostrato di avere grande orgoglio e voglia di fare. Il Torino è un'ottima squadra, se giovedì abbiamo ribaltato la partita vuole dire che stiamo crescendo bene”. Così Vincenzo Montella si prepara al monday night di Serie A, ancora una volta contro i granata, a solo pochi giorni di distanza dalla vittoria in Tim Cup. La partita dell’Olimpico sarà il primo scoglio del girone di ritorno per i rossoneri.

Punto infortunati - “De Sciglio e Poli non si sono allenati, oggi li valutiamo, ma comunque non è nulla di muscolare. Romagnoli sta bene”, ha detto Montella in conferenza stampa. “Mattia sta giocando sempre, lo vedo molto coinvolto, ha giocato a volte anche con qualche acciacco. Voci di mercato? Ci pensa la società”.

Sul Torino - “Domani servirà grande determinazione, sarà una battaglia sportiva. Il pubblico può aiutare anche gli avversari. Dovremo essere bravi nelle marcature preventive. Belotti è molto bravo, dobbiamo cercare di bloccargli i rifornimenti. Le squadre di Sinisa hanno grande temperamento, mi aspetto una squadra che metta in campo tutta la sua grinta. Abbiamo rivisto la partita di giovedì e anche nel primo tempo abbiamo fatto una buona gara, anche se siamo stati un po' lenti e poco incisivi. Nella ripresa abbiamo fatto meglio tutto. Il Torino è una buona squadra, domani dovremo avere più velocità”.

Da Niang a Calabria - “Davide è un giocatore giovane con caratteristiche importanti. Sa garantire entrambe le fasi su entrambe le fasce. Ha sofferto per il lungo infortunio, è stato sfortunato, ma ora ha grande voglia di giocare. Mbaye? Domani troverà il suo spazio se lo riterrò opportuno. Non so a che punto siamo, credo che possiamo crescere ancora nei piccoli dettagli. L'idea è quella di fare sempre di più. È un periodo importante per capire gli obiettivi della squadra, i prossimi 45 giorni ci diranno qualcosa di più. Bacca? È un attaccante di spessore, i numeri parlano per lui".

Sul mercato - “Galliani è stato molto chiaro. Laddove si può fare qualcosa si fa, altrimenti non c'è nessun problema. Non mi sento penalizzato, comunque. Mi sento un privilegiato ad allenare il Milan. Abbiamo recuperato Bertolacci e Calabria dopo lunghi infortuni, Sosa sta meglio, tra un po' recuperiamo Montolivo e spero di coinvolgere di più anche Zapata. La squadra è sicuramente promossa dopo il girone di andata”.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche