Bologna, domenica il Toro: Verdi influenzato

Serie A
Simone Verdi esulta insieme ai compagni del Bologna (getty)
Simone_verdi_bologna_getty

Dopo la delusione dell Tim Cup, il Bologna di Donadoni è tornato in campo per preparare la sfida di domenica contro il Torino. Terapie per quattro giocatori, out anche Verdi influenzato

Smaltita la delusione di Tim Cup, il Bologna è tornato in campo per prepararsi alla prossima partita di Serie A, che si giocherà al Dall’Ara contro il Torino. Importante dare continuità a ciò che di buono si è visto contro l’Inter in Coppa: “Ce la siamo giocata alla pari”, ha detto Roberto Donadoni dopo la sfida con i nerazzurri, persa 3-2 ai supplementari. Con i granata di Mihajlovic, reduci dalla rimonta subita contro il Milan, sarà tutt’altro che facile fare risultato.

Punto infortunati - Dopo la trasferta di Milano i rossoblu sono tornati subito al lavoro oggi verso Bologna-Torino di domenica al Dall’Ara. I titolari di martedì sera hanno svolto lavoro di scarico, allenamento atletico per tutti gli altri. Differenziato per Bruno Petkovic e Filip Helander, terapie per Umar Sadiq, Vasilis Torosidis, Daniele Gastaldello e Saphir Taider. A riposo Simone Verdi per sindrome influenzale. Verdi che comunque tornerà a breve a disposizione di Donadoni.

Prospettive - Proprio Donadoni, dopo la gara contro l’Inter ha fatto il punto sulla situazione della squadra, partendo dal calciomercato: "Quello che sarà possibile fare, faremo, altrimenti andremo avanti con questa squadra". Per Destro un’altra partita senza gol (è a 4 reti in stagione). Donadoni ha commentato così: "Ha lottato, chiaro che balza all'occhio che non abbia fatto gol, Ha gestito bene parecchi palloni, è un processo di crescita che porterà a termine". Su Oikonomou: "Ha fatto una buona prestazione, anche con personalità ed è una cosa che tutti gli riconosciamo. A volte concede qualcosa di troppo, cade nell'ingenuità, ma stasera ho pochi appunti da potergli fare”

Salvezza - In settimana ne ha parlato con toni duri l’allenatore rossoblu: “Si parla di salvezza e lo si fa usando il condizionale ti fa capire come i giochi non siano chiusi. Sabato dopo la partita ho sentito considerazioni che non aiutano; non abbiamo ancora raggiunto il nostro obiettivo, è sbagliato dire che non abbiamo stimoli. Questa squadra può avere limiti e difetti, ma su questo dobbiamo costruire cercando di tirare fuori il massimo”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport