Milan, Bonaventura operato: stagione finita

Serie A
bonaventura_lapresse

Stop di quattro mesi per il centrocampista rossonero, l'operazione in Finlandia è avvenuta con successo. Ecco il comunicato del club 

Niente da fare, stagione finita per Giacomo Bonaventura. Il centrocampista del Milan è stato operato in Finlandia - con successo - per una lesione al tendine della coscia sinistra, un grave infortunio che lo costringerà a stare lontano dai campi per circa quattro mesi. Tanti. Lunghissimo stop per l'ex Atalanta. Ecco il comunicato dei rossoneri: "L'AC Milan comunica che in data odierna Giacomo Bonaventura e' stato sottoposto a Turku in Finlandia ad intervento chirurgico dal professor Sakari Orava, assistito dal responsabile sanitario del Milan dottor Rodolfo Tavana. L'intervento si e' reso necessario per il distacco completo del tendine del lungo adduttore sinistro dall'osso che e' stato reinserito e per il distacco parziale dei tendini di obliquo esterno ed interno che sono stati anch'essi ancorati all'osso. Il professor Orava, che ha eseguito l'intervento chirurgico, si e' detto soddisfatto della riuscita dello stesso. I tempi per la ripresa agonistica sono stimati in 4 mesi salvo complicazioni".

De Paul: "Volevo prendere il pallone" - Sull’infortunio di De Sciglio anche la recriminazione del Milan: quello di De Paul era considerabile, infatti, come un fallo da espulsione. Due minuti dopo il fattaccio, il 2-1 dell’Udinese, firmato proprio dall’ex giocatore del Valencia: “Nell’occasione del fallo sono arrivato tardi sulla palla. La mia intenzione era quella di prendere il pallone e non fare male a nessuno. Ho già chiesto scusa a Mattia, non sono il tipo di giocatore che entra per fare male all’avversario”, ha detto l’argentino al termine della partita.

Regoliamoci, Udinese-Milan - Fa arrabbiare Vincenzo Montella il gol vittoria di Rodrigo De Paul: l'argentino infatti viene soltanto ammonito dall'arbitro Banti, ma soprattutto c'è l'addizionale Nasca a due passi, per questo fallo su De Sciglio che meritava il rosso. La beffa arriva due minuti dopo. Con la nuova regola dato il cartellino all'avversario De Sciglio poteva essere curato sul terreno di gioco ma solo in tempi rapidi, una trentina di secondi: il terzino milanista invece è costretto a uscire e prima che il gioco si fermi consentendo il cambio a Montella arriva il gol proprio di De Paul e proprio dal lato lasciato scoperto da Mattia De Sciglio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche