Napoli, ADL: "Battere Real atto eroico. Higuain…"

Serie A
de_laurentiis_getty

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis presenta la sfida con il Real Madrid di Champions League e carica l’ambiente: "Vincere sarebbe un atto eroico”. Poi ADL torna a parlare dell’addio di Higuain e della Juventus

Partita da eroi - "Secondo me nessuna squadra è  imbattibile, sono molte le circostanze che determinano il risultato  della partita". Febbre da Champions che inizia ad aumentare sempre più, la sfida con il Real Madrid si avvicina e il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis presenta quella che nei giorni scorsi ha definito come una "partita che entrerà nella storia del Napoli". "La squadra è cresciuta molto in questi anni e ha più fame del Real  Madrid che ha vinto di tutto e di più e che è il campione in carica. Se il Real Madrid dovesse perdere lo scettro non sarebbe un dramma. Per il Napoli vincere sarebbe un atto eroico. Se la mia squadra vince contro la Juventus in Coppa Italia e se dovesse  passare il turno contro il Real Madrid, varrebbe tutta l'annata. I ragazzi saranno carichi di entusiasmo, il pubblico ci accompagnerà, i tifosi saranno alle stelle ed è quello che mi fa piacere. Regalare sogni è quello che viene nel mio Dna da  produttore cinematografico”, le parole di De Laurentiis.

Vicenda Higuain - Già, la Juventus di… Gonzalo Higuain. "La Juventus l'altro anno ci ha dato una grande possibilità, erano partiti molto male. Io credo che quest'anno siamo più forti dello scorso campionato, l'assenza di Higuain ha costretto Sarri a fare di necessità virtù senza considerare Milik, unico erede del Pipita anche a causa dell'infortunio del polacco. Higuain? Ha una famiglia straordinaria, divisa in due bilance: una più sentimentale rappresentata dal padre e dallo stesso Gonzalo, un'altra più commerciale col fratello Nicolas e la madre. C'era questa clausola rescissoria di 95 milioni di euro per l'estero e di 90 milioni per l'Italia, abbiamo contattato Nicolas e lui disse che a Gonzalo interessava avere una squadra di nomi e star, piuttosto che stare in una squadra dove dobbiamo scoprire nuovi talenti: ad un certo punto nonostante l'offerta superiore a ciò che prende dalla Juventus è andato ugualmente in bianconero. Magari avrà pensato alla vittoria della Champions, glielo auguro dopo averlo augurato prima a me", le parole del presidente del Napoli.

Punto rinnovi – Un occhio al presente, l’altro sempre vigile sul futuro. In casa Napoli sono diversi i nodi legati ai rinnovi. Tra questi, anche quello di Faouzi Ghoulam. Parti ancora lontane e, al momento, nessun segnale di riavvicinamento. In settimana, invece, potrebbe esserci un nuovo incontro con l’agente di Lorenzo Insigne: il Napoli ritiene elevate le richieste arrivate dall’entourage del calciatore (4.5 milioni di euro a stagione), ma allo stesso tempo spera di riuscire a trovare un’intesa anche perché considera Insigne un giocatore importante sia per il presente che per il futuro. Situazione Mertens. La documentazione per il rinnovo è in mano ai legali del talento belga, il Napoli resta fiducioso ma teme che le ultime prestazioni di Mertens possano far aumentare le richieste da parte del calciatore e del suo entourage. Che, infatti, secondo quanto filtra, fa sapere che al momento il rinnovo è in standby.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche