Milan, 3 facce per l'Europa: certezze di Montella

Serie A

Peppe Di Stefano

Donnarumma, da predestinato a campione. Poi la sorpresa Mati Fernandez e la sicurezza che, qualche fischio a parte, Bacca risesce sempre a dare. Per raggiungere l'Europa l'allenatore rossonero si affida soprattutto a loro

C'è buon umore al Milan. Nonostante il closing, e nonostante i piedi sono ancora tutti e due, classifica alla mano, fuori dall'Europa. Ma il buon umore è motivato. 

Certezza Donnarumma - Juve a parte, 5 vittorie e un pari nelle ultime 6, ed una identità tattica che prescinde dagli interpreti. Eppure, calendario alla mano, al netto di scontri diretti e trappole, il Milan ha strada in discesa. Grazie anche a certezze che prima non c'erano o non erano così solide. A partire da lui. Gigio Donnarumma da predestinato è diventato campione, per tutti. Oggi soprattutto per i milanisti è diventato idolo. L'ovazione di San Siro, i cori dedicati, sono solo per lui. Che oramai è una sicurezza.

Sorpresa Mati - Poi c'è la variante "sorpresa". Che oggi è rappresentata degnamente da Mati Fernandez. Giocate, gol è una variante in più per questo finale di stagione. Lui come, Ocampos, come Pasalic, come Vangioni. Gli insospettabili diventati necessari.

I gol di Bacca - E poi Carlos Bacca, la terza certezza. Perché lui si prende le critiche, i fischi, ma si prende anche le responsabilità; 4 gol nelle ultime 3 partite giocate. Per zittire tutti e accompagnare il Milan in Europa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport