Berlusconi: "Senza i cinesi mi tengo il Milan"

Serie A
berlusconi_lapresse_738x462

In un'intervista concessa a "La Verità", il presidente rossonero torna a parlare del closing: "Se l'operazione non andasse a buon fine, continueremo noi e lavoreremo per fare una squadra giovane e italiana". Poi su Donnarumma: "E' un patrimonio, per noi è incedibile"

Closing o non closing? Il Milan aspetta e Berlusconi commenta: "Senza i cinesi resto io". In un'intervista concessa al quotidiano "La Verità", il presidente rossonero ha parlato così, spaziando tra vari argomenti: dal gruppo SES al mercato, passando per il closing del 14 aprile. Breve recap: Sino Europe Sports ha versato nelle casse Fininvest altri 30 milioni di euro, che si vanno a sommare ai 20 dei giorni scorsi (totale di 250 milioni). Offerte garanzie per i restanti 50. Passi in avanti e ottimismo verso il closing, che è stato fissato per venerdì 14 aprile: "procederemo con la vendita della società solo qualora ci siano tutte le garanzie sia finanziarie che di impegno per il rilancio del club".

"Senza i cinesi, resto io" - C'è ottimismo verso la chiusura della trattativa con Yonghong Li, ma in caso contrario Berlusconi ha già pronta la soluzione alternativa: "La parte cinese è stata condizionata da alcuni imprevisti ed imprevedibili difficoltà - dichiara Berlusconi a La Verità - ma ha garantito caparre significative: siamo pronti a rispettare i nostri impegni e continuiamo a pensare che gli acquirenti rispetteranno i loro. Se l'operazione non andasse a buon fine, continueremo noi e lavoreremo per fare una squadra giovane e italiana".

Su Donnarumma - Classe '99 e già titolare. Novantanove. Gigio, what else? Berlusconi commenta così l'exploit del giovane talento rossonero: "È un patrimonio del Milan. Splendido prodotto del nostro vivaio, sente forte nel cuore l'attaccamento alla maglia e ai colori rossoneri. Per noi è davvero incedibile". Su Carlo Ancelotti, è il miglior allenatore del mondo? "Lo dimostra la capacità di adeguarsi a squadre, ambienti e campionati diversi, raggiungendo sempre risultati straordinari". Infine sulla Juve, alla domanda sul "perché è antipatica ai tifosi" Berlusconi risponde con una battuta: "Forse perché ha avuto ed hanno un Silvio in meno".

Le ultime sul closing - Qualora dovesse saltare tutto, Fininvest terrebbe i 250 ricevuti più gli altri 50 garantiti. C'è grande ottimismo: ecco perché Yongong Li va avanti e comunica, attraverso Fassone, di riuscire a chiudere; mentre Fininvest continua (nonostante i ritardi) a lavorare con lui. I prossimi giorni saranno decisivi, perché i 370 milioni mancanti - 270 per completare l'acquisizione del club, a cui vanno sommati i 100 di gestione ordinaria stagione 16/17, circa 80 dei quali da rimborsare a Fininvest - arriveranno da operazioni, condotte interamente off-shore, ancora in corso (che probabilmente andranno a buon fine). 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche