Cagliari, doppia seduta: Miangue in gruppo

Serie A
Massimo Rastelli, Cagliari (Getty)
rastelli_cagliari_getty1

Nuova giornata di lavoro per il Cagliari che si prepara ad affrontare la trasferta del Barbera in cui affronterà il Palermo: rientrato in gruppo Senna Miangue, differenziato per Ceppitelli, personalizzato per Capuano

A testa bassa verso la trasferta del Barbera contro il Palermo, gara in programma alla ripresa del campionato con fischio d’inizio alle ore 15. Dopo aver ripreso nella giornata di ieri gli allenamenti, il Cagliari si è ritrovato quest'oggi sui campi del centro sportivo di Asseminello per una doppia seduta di lavoro. Giornata, infatti, molto intensa per il gruppo rossoblù, con Massimo Rastelli che ha fatto svolgere inizialmente alla squadra esercizi in palestra incentrati su core training e lavoro di forza, successivamente tutti in campo per dei lavori a navetta. Qualche ora di relax con il gruppo rossoblù che ha pranzato all’interno del centro sportivo, poi nuovamente sul manto erboso del Campo 1 di Asseminello: allenamento pomeridiano iniziato con il consueto riscaldamento tecnico, poi si è passati a delle esercitazioni tre contro due, a seguire una serie di partitelle a pressione e poi, per concludere, una partita a campo ridotto alla quale hanno preso parte anche alcuni giovani della formazione Primavera.

Gruppo quasi al completo - Presente all’allenamento anche Senna Miangue, rientrato dall’impegno con la Nazionale Under 21 del Belgio, che ha svolto l’intera seduta di lavoro i compagni. Rientreranno solo domani ad Asseminello e si aggregheranno subito al resto del gruppo, invece, sia Bruno Alves che Mauricio Isla, assenti in questi giorni per via degli impegni con le rispettive Nazionali. Ancora seduta differenziata per Luca Ceppitelli, lavoro personalizzato invece per Marco Capuano. Gruppo rossoblù che si ritroverà nella giornata di domani per una nuova seduta di allenamento, in programma nel pomeriggio allo stadio Sant’Elia. Decisamente carico dopo la 'prima' davanti ai tifosi rossoblù è il centrocampista Paolo Faragò: "Mi sono emozionato, sì. È stato un esordio casalingo atteso due mesi. Non mi aspettavo di entrare così presto. A Cagliari mi sono trovato bene da subito, il gruppo è fantastico, ci sono tanti giocatori simpatici, come ad esempio Bartosz Salamon. Il primo gol in Serie A? Non ho programmato esultanze, quando faccio gol non capisco più nulla, inutile fare piani in anticipo", le parole del calciatore riportate al sito ufficiale del club.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport