Samp, Giampaolo: "Fiorentina ci darà fastidio"

Serie A
Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria (Getty)
Marco_Giampaolo_Sampdoria_Getty

"I viola hanno uno dei migliori palleggi del campionato e saranno motivati. Muriel? Potrebbe recuperare con un po’ di anticipo, vedo bene i ragazzi che dovranno essere bravi a dimenticare la vittoria di San Siro", ha detto l’allenatore

Fresco di rinnovo di contratto Marco Giampaolo, con la sua Sampdoria, è pronto tornare in campo per affrontare la fiorentina. La squadra blucerchiata, alle ore 12:30, proverà ad ottenere altri tre punti importanti dopo quelli di San Siro e nella classica conferenza stampa della vigilia l’allenatore ha parlato così in conferenza stampa: "Dopo i tre punti di San Siro bisogna voltare pagina, domani abbiamo una sfida difficile perché l'avversario ha caratteristiche che a noi danno fastidio. Dovremo fare una gara con freddezza, la disposizione in campo dei viola ci infastidisce e dovremo essere bravi. I viola hanno uno dei migliori palleggi del campionato".

Sull'avversario

"Io vicino alla Fiorentina? Non mi hanno mai cercato. Adesso di cose se ne dicono tante ma fra il dire e lo smentire non si finisce mai. Dobbiamo essere bravi nel presente, devo mantenere motivati i miei giocatori che preparano per bene le partite curando gli stessi particolari degli ultimi mesi e mantenendo un atteggiamento che gli stessi calciatori percepiscono. Credo che una certa leggerezza, figlia del fatto che ci sono tanti giovani, ti porta a stare attaccato al lavoro - anche se è determinante in questo la parte più esperta del gruppo. Troveremo una Fiorentina sicuramente motivata se avrà ambizioni europee, non li troveremo assolutamente in vacanza e questa un’aggravante per noi. Dovremo fare una partita di sostanza e che, fra virgolette, mi infastidisce".

Sulle probabili scelte

Capitolo formazione: "Viviano è recuperato, è un animale da gara e ha la capacità di accendere la spina e di essere un animale da battaglia. Sa gestire le partite, è un giocatore freddo e con caratteristiche particolari. Affronta sempre il problema e non cerca di aggirare l’ostacolo. Silvestre ha fatto molto bene ma lo conoscevo già. Hanno fatto molto bene quelli che hanno giocato meno, come Palombo, Puggioni e come sempre Regini e Quagliarella. Praet è un giocatore che a me piace molto. Se non ha giocato non significa nulla. C'è stato un momento in cui non stava meglio e io in mezzo al campo ho l'imbarazzo della scelta. Paga forse il fatto di essere stato pagato molto ma è un giocatore molto forte".

Capitolo infortunati

"Mi auguro che Muriel possa recuperare in anticipo, lo vedo motivato. Nelle vacanze di Pasqua lavorerà e i giocatori motivati saltano step importanti per recuperare. Dodo ha fatto un'ottima partita a Milano, ha qualche difetto ma non attribuibile alla sua capacità di calciatore. Ultimamente l'ho visto migliorato. Questa settimana ha lavorato bene come Alvarez. Dovrò incastrare i giocatori il meglio possibile. Sala?
Si pensava peggio".

Sul gruppo

"I ragazzi li vedo bene, non siamo la squadra spacca campionato ma un gruppo che sta raccogliendo quanto semina e non si tira indietro. Non dobbiamo aver paura ma lavorare con serenità cercando di migliorarci sempre. A Milano è stata una partita di alto livello e lo sappiamo, ma adesso va accantonata; alla squadra ho detto che giochiamo contro una formazione molto forte e se non riusciamo a trovare le misure giuste ci farà disperdere molte energie. Abbiamo preparato la gara in funzione degli avversari".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport