Cagliari, Rastelli: "La squadra ha dato tutto"

Serie A
Massimo Rastelli, allenatore del Cagliari (Getty)
rastelli_cagliari_

L'allenatore rossoblu dopo il netto ko contro il Napoli: "Abbiamo cominciato la gara troppo timidi, la squadra di Sarri gioca a una velocità impressionante". Nulla da rimproverare ai suoi: "So che non è facile trovare motivazioni quando si è tranquilli, ora pensiamo all'Empoli"

3-1 che pesa, anche se la salvezza già in tasca. Il Cagliari ha provato a resistere, senza successo, all’impeto del Napoli, una vera e propria macchina da guerra al San Paolo: “Ma non mi aspettavo certo di prendere un gol dopo un minuto”, ha ammesso Stefano Rastelli al termine della gara. “In quel momento bisognava essere bravi a non cambiare quello che si era preparato in settimana. Sapevamo di affrontare una squadra forte, che gioca un grande calcio e dovevamo limitare le loro qualità. Quando tenti di allungarti per recuperare il risultato, concedi spazio e la velocità degli attaccanti del Napoli può farti male. Così finisci per restare in una sorta di limbo”.

“Inizio timido, ma faccio i complimenti alla squadra”

Un inizio complicato per il Cagliari al San Paolo e non solo per il gol di Mertens: “Eravamo intimiditi, non riuscivamo ad uscire”, ha continuato Rastelli. “Piano piano siamo migliorati, abbiamo guadagnato campo e proposto qualche situazione interessante; naturalmente il Napoli ha avuto altre occasioni per arrotondare il punteggio. Poi abbiamo incassato il 2-0 ad inizio ripresa e a quel punto è diventato tutto difficilissimo, contro una squadra che in questo momento non ti permette di ragionare, ti viene a pressare alta, gioca ad una velocità impressionante e trova sempre le contromisure ad ogni situazione tattica. Non dimentichiamo che il Napoli ha costretto a fare questo tipo di partita squadre del calibro di Juventus e Real Madrid. Il gol di Farias ha alleggerito la sconfitta”. Nulla da rimproverare, però, alla squadra: “Ha dato tutto, so che non è facile trovare motivazioni quando si ha una tranquilla posizione di classifica. Invece i ragazzi hanno corso tanto, ho fatto loro i complimenti. Da domani inizieremo a pensare all’Empoli: vogliamo vincere per conquistare altri tre punti e consolidare la nostra classifica”, ha concluso l’allenatore rossoblu.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport