Fiorentina, Cognigni: "Pioli può essere il profilo giusto"

Serie A
Mario Cognigni, presidente esecutivo della Fiorentina (fonte Twitter Fiorentina)
cognigni_fiorentina_twitter

Il presidente esecutivo della Fiorentina sul futuro della panchina viola: "Antognoni ha detto che ci vuole un allenatore italiano, che conosca il campionato e Pioli potrebbe essere il profilo giusto. Il clima? Ci vuole condivisione, i risultati sono in linea con le passate stagioni"

Successo in rimonta contro la Lazio per la Fiorentina, che riesce a vincere nonostante un clima di certo non sereno allo stadio Franchi. In casa viola, però, si parla anche del futuro e della panchina per la prossima stagione. Ormai certo l’addio di Paulo Sousa, la Fiorentina vuole puntare su un allenatore italiano ed al momento il favorito è Stefano Pioli. Di questo ha parlato anche Mario Cognigni: "Il discorso è stato avviato quando Antognoni ha detto che il futuro allenatore dovrà essere un italiano – ha dichiarato il presidente esecutivo della Fiorentina – Questo per il semplice fatto che c’è bisogno di una persona che conosca il nostro campionato. Pioli può avere questo profilo e poi Corvino può decidere se prenderlo in considerazione". 

"Serve condivisione"

In questo momento, però, non si respira un clima sereno a Firenze, considerata la continua contestazione dei tifosi. "Queste cose non vorrei commentarle, pensiamo alla vittoria – prosegue Cognigni - Noi siamo in linea con i risultati ottenuti nelle scorse stagioni ma non tutti gli anni sono uguali. Questa Fiorentina è animata da una grandissima passione, dal cuore di tutti coloro che ci lavorano e dai tifosi. Tutte queste componenti, però, è necessario che lavorino tutte quante insieme. Ci vuole condivisione, anche quando i risultati non soddisfano le aspettative. Vogliamo che le decisioni possano trovare condivisione. Se volevo lasciare la Fiorentina? Non mi occupo dell’aspetto sportivo ormai da anni, il mio compito è quello di gestire la società". Su Della Valle: "Il sistema calcio, in Italia, è fallito. Se io vi dico che una città importante come Milano è fallita, si capisce come sia il calcio in questo paese. Riguardo la Fiorentina, è necessario che certe scelte vengano condivise. I risultati futuri vi garantisco che saranno in linea con quelli del passato".

"Ci abbiamo creduto fino alla fine"

Contro la Lazio è arrivata una vittoria importante, che tiene accese le speranze europee dei viola: "Oggi ci abbiamo creduto fino alla fine, bravi i ragazzi. Avrei voluto veder giocare fin dal primo tempo la squadra con la stessa animosità della fine. Sousa è libero di fare tutte le scelte che vuole e ha fatto i cambi che riteneva giusti". Sui giovani: "Puntiamo sempre a valorizzarli. Il nostro è un organico con grandi valori, la Fiorentina ha in mente di ringiovanire la rosa. Ma questa voglia non deve essere osteggiata". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport