Quagliarella: "Schick dovrebbe restare alla Sampdoria"

Serie A
Fabio Quagliarella, attaccante della Sampdoria (Getty)
quagliarella_getty

"Consiglio a Patrik di rimanere a Genova per giocare ancora titolare - ha suggerito l’attaccante blucerchiato - è un gran bel giocatore, ha tecnica, forza e ha un gran tiro ma deve imparare a giocare di più con gli altri. Juve-Real? 50 e 50"

Ha chiuso la sua stagione con un altro gol, il dodicesimo di quest’annata, ma prima di cominciare ufficialmente le sue vacanze Fabio Quagliarella è stato impegnato in un’altra, ultima partita. Il calciatore della Sampdoria è stato infatti invitato alla Partita del Sole che si è giocata al San Paolo e ha così avuto la possibilità di schierarsi (o di sfidare) campioni come Di Natale, Careca, Alemao, Hamsik, Insigne, Bruno Giordano e non solo. Un’occasione per divertirsi davanti al pubblico 'di casa' per l’attaccante blucerchiato, che ha poi avuto modo anche di parlare di attualità (come il futuro del gioiello della Samp Patrik Schick) e anche del suo passato, di quella Juventus che si avvicina alla partita più importante della stagione da giocare a Cardiff sabato sera. Queste le sue parole.

"Che brividi a vedere Careca"

"Questa è una bella giornata - ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport - si fatto sono già in vacanza e voglio dire grazie a chi mi ha invitato per partecipare a questo evento. Se c'è una rappresentativa dei magistrati? Ora è meglio riderci sopra perché per qualche tempo ho dovuto avere veramente un rapporto stretto con loro - ha detto poi tornando sulla vicenda di stalking che l’aha visto protagonista negli anni scorsi - spero di non vederli mai più, se no come amici. Per quanto riguarda la partita posso dire che mi sono venuti i brividi mentre vedevo giocare Careca, mi sono venuti i brividi a immaginarlo qui, con questo stadio pieno".

Sul suo compagno d’attacco e sulla finale di Cardiff

Poi, sulla Sampdoria e sul futuro della squadra di Giampaolo, Quagliarella ha aggiunto: "Schick? Io dico a Patrik di restare un altro anno a Genova e di giocare ancora tante partite da titolare. E' un gran bel giocatore, ha tecnica, forza e ha un gran tiro ma deve imparare a giocare di più con gli altri. Se migliorerà anche in questo il suo futuro sarà certamente roseo". E infine, una battuta anche sulla finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid: "Sono d'accordo con Dybala, al momento il pronostico è 50 e 50 perché entrambe le squadre hanno grandissimi giocatori e può succedere di tutto: è difficile fare una previsione", ha concluso l’attaccante.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport