Milan-Dortmund, Montella: "Cresceremo, ora testa all'Europa League"

Serie A
vincenzo_montella_lapresse

A Guangzhou, la sua squadra ha perso 3-1 contro il Borussia di Aubameyang. L'allenatore rossonero non fa drammi: "Mi è piaciuta l'applicazione in fase difensiva. I nostri allenamenti ora sono proiettati al preliminare del 27 luglio"

Dopo la sconfitta di Guangzhou, contro il Borussia Dortmund di quel Pierre Aubameyang, grandissimo obiettivo del mercato del Milan, Vincenzo Montella ha parlato della prestazione dei suoi ragazzi. Il ko per 3-1, non può soddisfare il suo allenatore: "Oggi non posso guardare il risultato, anche se nel secondo tempo abbiamo sfiorato in alcune circostanze il pareggio", ha analizzato. I segnali positivi, però, non mancano: “Mi è piaciuta l'applicazione della squadra in fase difensiva. Vedo i ragazzi molto convinti nelle cose che fanno: la reazione nella ripresa ne è la prova. Ci mancavano diversi giocatori, vedo grandi margini di crescita". L’allenatore del Milan guarda già oltre, il 27 luglio prossimo ci sarà il primo appuntamento che conta della stagione: il preliminare di Europa League. "La mia testa è già lì, non arriveremo nelle migliori condizioni. I nostri allenamenti sono proiettati  solo verso quella sfida".

I nuovi acquisti

"Non ho potuto utilizzare tutti i nuovi arrivati, molti dei quali arriveranno mercoledì. Sicuramente, al momento, Kessié è quello più avanti di tutti, infatti ho fatto fatica a toglierlo vista la sua buonissima tenuta". La prossima sfida dell’International Champions Cup sarà contro il Bayern Monaco: “Ci alleneremo tutti i giorni, vedremo chi scenderà in campo. Domani (mercoledì, ndr) arriveranno Bonucci, Conti, André Silva e Biglia, valuteremo le loro condizioni fisiche e decideremo chi schierare e per quanti minuti".
 

Il modulo

L’acquisto di Leonardo Bonucci, sembra prefigurare un 3-5-2. Montella indirettamente conferma, anche se certezze non ce ne sono: "Valuto quotidianamente i giocatori che ho a disposizione. Sono in tanti, penso che si apriranno diverse soluzioni a livello tattico. L'arrivo di Bonucci, ad esempio, potrebbe favorire la difesa a 3. Ma è difficile da stabilire adesso". Tra gli obiettivi, non ha preferenze: “Abbiamo 3 competizioni, non ci sono preferenze. Al momento la priorità è entrare nella fase a gironi dell'Europa League, poi la testa si proietterà al campionato e alla Coppa Italia".
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche