Amichevoli: pari per il Sassuolo con l'Eintracht, Spal-Mestre 3-1

Serie A
sassuolo

Test amichevoli per Sassuolo e Spal. La squadra di Bucchi pareggia 1-1 con l'Eintracht Francoforte: rete di Matri per i neroverdi. I ferraresi invece vincono 3-1 contro il Mestre: gol e assist per il neo acquisto Konaté

Eintracht Francoforte-Sassuolo 1-1 (32’ Gacinovic, 70’ Matri)

Si gioca a Bressanone la terza amichevole stagionale del Sassuolo, contro l’Eintracht Francoforte, che invece tra tre giorni affronteranno il Benevento, sempre in un test estivo. Tanti i tifosi tedeschi accorsi per la gara: sono infatti circa 250 ad assistere alla partita. Fin dalle prime fasi, è l’Eintracht ad avere in mano il pallino del gioco, riuscendo a tenere un maggiore possesso palla. Nella prima mezzora soltanto qualche azione pericolosa ma nessuna occasione concreta per entrambe le squadre, finché al 32’ Gacinovic sblocca la contesa con un bel calcio di punizione su cui Consigli non può nulla. Il gol dà fiducia alla squadra di Francoforte, che alza il baricentro ma che non trova il raddoppio: il primo tempo si conclude sul punteggio di 1-0. Ritmi molto più compassati nella ripresa, non ci sono grandi emozioni. Bucchi cambia squadra per il secondo tempo, in campo ci sono Pegolo; Gazzola, Letschert, Ferrari, Adjapong; Frattesi, Missiroli, Duncan; Berardi, Iemmello, Politano. Ed è proprio Iemmello a dare il via all’azione del pari, conclusa da Matri per la rete che vale l’1-1 finale al 70’.
EINTRACHT FRANCOFORTE: Zimmermann; Fernandes, Haller, Gacinovic, Besuschkow, Abraham, Hasebe, Chandler, Ordonez, Hrgota, Tawatha. All. Kovac.
SASSUOLO: Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan; Politano, Falcinelli, Ragusa. All. Bucchi.

Spal-Mestre 3-1 (9′ Konaté, 25′ Schiavon, 45′ Gasparetto, 76’ Bonaldi)

Prova convincente della Spal contro il Mestre, neo promosso in Serie C. Tuttavia, nonostante la differenza di categoria, i veneti partono con uno schieramento molto offensivo, per non concedere il fianco agli emiliani. Eventualità che però si verifica fin dalle fasi iniziali della partita, con i ferraresi che passano in vantaggio al 9’ grazie all’incursione e alla conclusione di Konaté, che si presenta nel migliore dei modi. Il raddoppio arriva al minuto 25, grazie a Schiavon che servito da Finotto approfitta di una disattenzione difensiva. Il Mestre prova a scuotersi e si affaccia in avanti, ma la reazione si riduce ad una punizione centrale calciata da Sodinha. Nel finale di primo tempo, la Spal trova anche la terza rete: Konaté serve Gasparetto e Favaro è nuovamente battuto. Nella ripresa Semplici cambia poco, Zironelli invece nel primo quarto d’ora della seconda frazione rivoluziona la squadra. Non cambia il canovaccio della partita, anche se il nuovo entrato Kirwan impensierisce seriamente Marchegiani – unico volto nuovo di inizio secondo tempo – che si supera. Bonaldi riesce ad accorciare le distanze al 76’, dopo una bell’azione personale conclusa a dovere: stavolta il portiere della Spal non ha resistenze da opporre. Vincono i ferraresi per 3-1.
SPAL (3-5-2): Poluzzi (1′ st Marchegiani): Piovani, Gasparetto, Bellemo; Lazzari, Arini, Schiavon, Rizzo, Konate, Finotto, Antenucci. A disposizione: Boccafoglia, Vicari, Costa, Paloschi, Viviani, Mora, Floccari, Schiattarella, Cremonesi, Vaisanen. All. Semplici
MESTRE (3-4-3): Favaro (16′ st Scocco); Gritti (16′ st Stefanelli), Perna (16′ st Kirwan), Politti (16′ st Laplace); Zecchin (1′ st Casarotto), Boscolo Papo (16′ st Boffelli), Bussi (16′ st Bonaldi), Fabbri; Sodinha (1′ st Rubbo), Spagnoli (16′ Zanetti), Beccaro (1′ st Pozzebon). All. Zironelli

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche