Sampdoria, Praet: "Voglio diventare un leader per questa squadra"

Serie A
Dennis Praet, centrocampista della Sampdoria (Foto: Getty Images)
15_praet_getty

Il belga ha rilasciato un'intervista alla rivista Humo, dove ha parlato della sua esperienza in blucerchiato: "Non ho mai voluto andar via e ora voglio ricambiare per tutto ciò che il club sta facendo per me"

Piace, diverte e si diverte, la Sampdoria di Marco Giampaolo. I blucerchiati hanno impressionato positivamente dopo le prime sei giornate di campionato, mostrando un ottimo calcio e un amalgama ben riuscita tra giovani e calciatori d’esperienza. Appartenenti al primo gruppo c’è senza dubbio Dennis Praet, che sta vivendo una stagione da protagonista: nel 4-3-1-2 disegnato dall’allenatore è l’inamovibile trequartista alle spalle delle due punte, Quagliarella e Zapata. Il giocatore ha rilasciato un’intervista alla rivista belga Humo, in cui ha parlato anche della Samp. “Non avevo intenzione di andare via. Speravo però che qualcosa cambiasse nel mio ruolo all’interno della squadra e ora sto bene. L’anno scorso è cresciuto un sentimento forte nei confronti della Sampdoria. Massimo Ferrero è una persona speciale e ha un approccio molto caloroso con i calciatori che fanno parte della rosa. In questo noto una grossa differenza rispetto a quando giocavo con l’Anderlecht” ha raccontato Praet.

Praet: “Voglio diventare un leader”

Dunque, sta procedendo tutto nella direzione giusta. Praet è uno degli elementi fondamentali di questa Sampdoria, capace di pareggiare in casa del Torino e di battere con merito il Milan di Montella: due squadre che hanno ambizioni europee. “Sono molto grato a questa società e ho intenzione di ricambiare, non solo segnando o facendo assist, ma diventando anche un leader. Voglio diventare un giocatore importante per la Samp” ha concluso il belga.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche