La Fiorentina blinda Chiesa: "Resta fino al 2021"

Serie A
Il giocatore della Fiorentina Chiesa, foto Getty
federico_chiesa_fiorentina_getty

Intervenuto a margine di un evento organizzato a Firenze da Estra, il presidente esecutivo della Fiorentina Cognigni ha parlato del futuro di Federico Chiesa: "In questo momento è difficile poter pensare che Chiesa nel giro di sei mesi possa andar via"

Giù le mani da Federico Chiesa. E’ questo il fulcro del discorso del presidente esecutivo della Fiorentina Cognigni, intervenuto a margine di un evento organizzato a Firenze da Estra. Il dirigente viola ha escluso una partenza del proprio gioiellino nei prossimi mesi, sottolineando come abbia un contratto fino al 2021: "Chiesa a gennaio scorso ha ritenuto in maniera autonoma di legarsi alla Fiorentina fino al 2021, per cui in questo momento poter pensare che Chiesa nel giro di sei mesi possa cambiare opinione è difficile: noi non ne abbiamo assolutamente la voglia. Diego Della Valle? E’ l'azionista unico di riferimento di questa società, per cui il socio, l'azionista, ha tutti i diritti di chiedere informazioni, partecipare, di verificare quello che i suoi, fra virgolette, dipendenti portano avanti".

Il progetto stadio

Il presidente esecutivo della Fiorentina, poi, si è soffermato anche sulla questione stadio: "L'impegno per la realizzazione del nuovo stadio di calcio a Firenze non è assolutamente diminuito, naturalmente ci sono dei tempi che non dipendono da noi, perchè ci sono altre autorità competenti che devono eseguire il loro iter burocratico. Progetto pronto entro fine anno? Se ne è parlato molto. Noi abbiamo bisogno di tempi certi, e quando dico noi, dico sia noi che il Comune di Firenze. Abbiamo esattamente chiaro quale sia la nostra necessità, e sottolineo necessità, della Fiorentina e del calcio italiano: avere delle infrastrutture importanti di proprietà è un discorso fondamentale per una crescita. Stiamo cercando di recente degli spazi per far sì che la nostra struttura si organizzi in maniera sempre più importante, creando uno spazio di crescita con un centro sportivo per il nostro settore giovanile. Perchè oggi stiamo vedendo la crescita dei nostri ragazzi in spazi non razionali, con le squadre del nostro settore giovanile sparse in vari luoghi della città”. Cognigni infine ha parlato del rapporto tra squadra e città: "Il rapporto fra una squadra di calcio e la città non è un filo rosso che la unisce ma è un vero e proprio cordone ombelicale. Quando una squadra poi partecipa al campionato di serie A è un intrecciarsi continuo: quando andiamo in giro non rappresentiamo solo la Fiorentina ma tutta una città. Il colore viola rappresenta non solo la Fiorentina ma tutta Firenze".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche