Caressa al Club: "La prova tv avrebbe dato a Bonucci tre giornate di squalifica. Fallo evidente"

Serie A

A Sky Calcio Club, Fabio Caressa e i suoi ospiti hanno analizzato l'espulsione di Leonardo Bonucci al 25' di Milan-Genoa. Massimo Mauro: "Avrebbe dovuto conquistarsi il ruolo da leader. Troppe responsabilità"

BONUCCI, DUE GIORNATE DI SQUALIFICA

E' un Vincenzo Montella nervoso e irrequieto quello che ha parlato – ai microfoni di Sky Calcio Show- dopo la gara contro il Genoa. "Se siamo in un mondo televisivo, allora c'era anche il rigore su Bonaventura perché Rigoni si è disinteressato totalmente della palla. La Var mi sta aiutando a perdere la pazienza. Mi gioco la carriera. Siamo in un mondo televisivo o no?". L'allenatore del Milan sostiene che Bonucci avrebbe cercato soltanto di prendere posizione. "E' vero che prova a farsi largo" - ha commentato Fabio Caressa durante Sky Calcio Club - "Ma la gomitata c'è: piena e pesante. L'anno scorso la prova tv avrebbe dato a Bonucci tre giornate di squalifica. Il fallo è inequivocabile". Per Bonucci è poi arrivata la squalifica per due giornate.

Luca Antonini: "Credo che Bonucci stia vivendo un momento di forte difficoltà: lo vedo debole, svuotato e con poca personalità. Non mi sorprenderebbe se decidesse di lasciare la fascia da capitano. Nelle sue condizioni, l'avessero offerta a me, io non l'avrei presa: devi farti accettare prima di diventare un leader". 

Massimo Mauro: "L'errore è stato presentare Bonucci come un leader. Gli hanno dato troppa responsabilità. Era stato una bandiera della Juventus per 6 anni: avrebbe dovuto conquistare lo spogliatoio, i tifosi e la squadra. E non essere presentato come una guida indiscussa: avrebbe dovuto fare un percorso più tranquillo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche