Capello boccia il progetto del Milan: "Io al Milan? Ho già dato. Sbagliato il mercato rossonero"

Serie A
capello_getty

"In Cina si parla più dell'Inter che del Milan. E' un peccato che la squadra di Montella si trovi in questa situazione dopo aver speso tanto". L'allenatore esclude un ritorno sulla panchina rossonera e ne critica il mercato: "Dopo l'esperienza in Cina andrò in vacanza. Il Milan andava rafforzato nei punti deboli. Più che comprare tanti giocatori era meglio prenderne tre importanti"

L’ex Ct di Russia ed Inghilterra, attualmente in Cina allo Jiangsu Suning è ancora legato al calcio italiano, ma esclude un ritorno. Preferisce seguire la serie A da lontano e lodare le imprese di Napoli e Inter : “Ho visto una bellissima partita, grande calcio come da tanto tempo non ne vedevo in Italia: ne è valsa la pena svegliarsi alle 2.30 per vedere la partita".

In Cina si parla più dell'Inter. Il Milan ha sbagliato il mercato

"Il Milan cinese? Non se ne parla molto qui in Cina, si sa poco. Si chiacchiera, però non c'è certezza sul futuro del Milan, si parla di più dell'Inter. E' un peccato che il Milan, e lo dico da sportivo e da uno che ci ha lavorato, che dopo aver speso tanto si trovi in questa situazione. Il Milan andava rafforzato nei punti deboli, non bisognava comprare così tanti giocatori. Per rafforzare una squadra bisogna capire dove è piu' debole". Sono le parole di Fabio Capello attuale tecnico dello Jiangsu Suning, a Radio Anch'io Lo Sport. L'allenatore esclude poi categoricamente un suo possibile ritorno sulla panchina del Milan. "Io di nuovo in rossonero? No, Capello ha da fare. Al Milan ha già dato. Volevo come ultima esperienza tornare ad allenare una squadra di club e mi è stata proposta questa esperienza in Cina dopo di che andrò in vacanza", ha spiegato l'allenatore friulano.

Var? Favorevole, ma occorre valutare anche le dinamiche di gioco 

"Sono sempre stato favorevole alla Var. Ho pagato caro il fatto che non ci fosse per un gol dentro di mezzo metro quando allenavo l'Inghilterra. La Var aiuta e molto, ma credo che vada valutata attentamente in certi episodi". E' l'opinione del tecnico dello Jiangsu Suning sulla Var. "Ci sono sfumature che vanno visionate non solo sotto l'aspetto arbitrale, ma anche dal punto di vista della dinamica di gioco, capire perché il fallo avviene, l'equilibrio, cosa c'è dietro".

Non si può pensare all'Italia fuori dal Mondiale

"Italia-Svezia? La nazionale è l'emozione di un giocatore, quello che ti danno l'inno, la maglia, è qualcosa di straordinario. Il Mondiale? Speriamo di arrivarci con tutto il cuore. Voglio vedere San Siro pieno, la gente urlare di gioia, con tutta l'Italia che spinge questa nazionale ad andare in Russia. Non possiamo pensare ad un'Italia che non vada a giocare i Mondiali". Ha concluso l'ex ct dell'Inghilterra sullo spareggio che attende la Nazionale contro la Svezia per un posto a Russia 2018.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche