Lazio, Inzaghi: "Vincere a ogni costo. Immobile? C’è fiducia, può farcela"

Serie A
Inzaghi e Immobile (Lapresse)

L’allenatore biancoceleste presenta la sfida con l’Udinese: "E’ una gara da vincere ad ogni costo, ho chiesto alla mia squadra la massima concentrazione". Sulle condizioni di Immobile: "Può farcela, c’è fiducia. De Vrij? Spero resti a lungo con noi"

Obiettivo decima vittoria consecutiva tra campionato e coppa, Simone Inzaghi però non si fida dell’Udinese. "E’ una partita complicata, affrontiamo una squadra in salute, che ha vinto le ultime due contro Sassuolo e Atalanta. Hanno sistemato la classifica, sono in fiducia, dovremo fare una partita attenta, concentrata per 95 minuti, dobbiamo vincere a tutti i costi. Immobile recuperato o meno? Ieri ha fatto un allenamento discreto, aveva ancora qualche leggero problemino, oggi valuteremo il da farsi, è un giocatore importante per noi, è generoso, con me in panchina ha saltato una partita per squalifica con il Chievo. C'è fiducia, vedremo il responso del campo e se impiegarlo o meno. Ciro ieri non ha lavorato al 100% perché era un po' timoroso. Il mio augurio, con altre 24 ore a disposizione, è che possa lavorare bene per essere disponibile. Stamattina sembrava stesse meglio, poi vediamo con l'allenamento di oggi. Nei minuti finali di giovedì Caicedo ha avuto un problema, dovrà rimanere fermo 2-3 settimane, quando ha giocato ci ha aiutato. Vedremo Immobile, ho anche Nani e Palombi, faremo tutte le valutazioni del caso. Contro l’Udinese dobbiamo vincere, dovremo essere concentrati al 120%", le parole dell’allenatore della Lazio Simone Inzaghi nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match.

"De Vrij? La speranza è di averlo per lungo tempo con noi"

"Dove possiamo migliorare? Tutti i giorni si può migliorare con il lavoro, abbiamo fatto i primi 3 mesi nel migliore dei modi, deve essere un punto di partenza. La Lazio non è più una sorpresa, però ora ci siamo, la nostra voglia è quella di rimanere in alto per tanto tempo. Ho chiesto alla squadra concentrazione, siamo alla fine di un ciclo strepitoso, ma non è ancora finito. La partita è importante per la classifica, i ragazzi sono stati messi sull'attenti, l'Udinese verrà a giocarsi la sua partita", le parole di Inzaghi. "Cambio di assetto nel caso di assenza di Immobile? Qualcosa cambierà, ma il nostro sistema di gioco sarà lo stesso. Con lui abbiamo un punto di riferimento, senza di lui giocheremo senza riferimenti davanti vista l'assenza anche di Caicedo. Parlare con la Nazionale per una ‘tutela’ di Immobile? Quello senz'altro, non dimentichiamo che Immobile è un classe '90, è un professionista, conosce il proprio corpo, lavora sempre nel migliore dei modi. Quindi è un ragazzo che conosce il proprio fisico, la speranza è vederlo con l'Udinese, poi per noi italiani di vederlo in attacco con l'Italia. Tutti ci stringeremo intorno alla Nazionale perché bisogna andare al Mondiale. Rinnovo de Vrij? Ci parlo spesso, è una grande persona. Qui a Roma si trova bene, è apprezzato dallo staff e dai tifosi. L'augurio è che possa rimanere il più a lungo possibile. Fa la differenza dentro e fuori il campo", ha proseguito l’allenatore della Lazio.

Il punto sugli infortunati

"Wallace e Felipe Anderson si aggregheranno con la squadra dopo i giorni di riposo. Per domani non saranno convocati ma stanno bene, stanno smaltendo degli infortuni non semplici. Basta non l'ho convocato con il Nizza perché aveva fatto due allenamenti soltanto, entrerà nella lista per domani e invece uscirà Caicedo. Impiego di Nani come prima punta nel caso di forfait di Immobile? Può fare tutto qualora non ce la facesse Immobile. Penso che Nani sappia benissimo di volta in volta quello che gli chiedo: ha esperienza, può fare quel ruolo con caratteristiche diverse. Gara che sarà diretta da Banti? Con lui non ho precedenti favorevoli, l'ultima espulsione da giocatore me la diede lui con l'Atalanta. Da allenatore mi ha espulso nelle ultime 7 partite contro l'Inter. Nel derby fu una direzione che creò qualche dissapore. Ma è internazionale da anni, i nostri arbitri sono bravissimi, con il Var siamo migliorati ancora", ha concluso Simone Inzaghi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche