Chievo, Maran: "Inglese al Napoli? Abbiamo tolto gennaio dal calendario per evitare di perderlo..."

Serie A
Rolando Maran, allenatore del ChievoVerona (fonte Getty)
maran_chievo_getty

L'allenatore dopo la vittoria con la Spal: "Inglese al Napoli? Abbiamo tolto gennaio dal calendario per evitare di perderlo. Lui lavora e pensa a migliorarsi". Inglese: "Si vedrà all'apertura del mercato, ora faccio il massimo per il Chievo"

Importante successo in rimonta, il Chievo rischia ma alla fine vince contro la Spal. Gialloblù sotto dopo l'autorete di Cesar, tenuti in vita dalle parate di Sorrentino e alla fine trascinati alla vittoria da Roberto Inglese. Per la felicità di Rolando Maran, che parla proprio del suo attaccante e del possibile trasferimento al Napoli a gennaio: "Noi abbiamo tolto gennaio dal calendario per evitare rischi su Inglese – ha scherzato l'allenatore - Ma sappiamo che è una situazione delicata. Vedremo cosa accadrà, il ragazzo ha voglia di lavorare tutti i giorni e di migliorarsi, come dimostra in campo. La sua crescita è costante. Stiamo pian piano muovendoci per il futuro, oggi c'erano tanti giovani in campo ed è giusto sottolinearlo". Inglese, ma non solo: "Senza nulla togliere agli altri, Sorrentino e Pellissier hanno dato un grandissimo contributo. Abbiamo sofferto nella prima parte, Stefano ci ha fatto restare in partita e Sergio è stato determinante con il suo ingresso, permettendoci di esprimere al meglio il nostro calcio Classifica? Siamo arrivati a metà strada ma vogliamo continuare a correre come stiamo facendo, per raggiungere il massimo possibile. Il nostro obiettivo rimane la salvezza e vogliamo arrivarci quanto prima". 

Inglese: "Napoli? Si vedrà all'apertura del mercato"

Queste, invece, le parole di Roberto Inglese: "Se vado al Napoli a gennaio? Ora sono qui e penso a far bene qui, poi si vedrà all'apertura del mercato – ha dichiarato l'attaccante – La sfida con Paloschi? Alberto ha fatto una grande partita, è stato fondamentale in passato per il Chievo. Dovevo essere il suo erede, spero di non averlo fatto rimpiangere. Siamo stati bravi a mantenere la lucidità in queste settimane, è la cosa più importanti. Abbiamo vinto contro una squadra organizzata e ostica. Pellissier? Ho la fortuna di vederlo tutti i giorni, posso rubargli qualcosa quotidianamente".

Sorrentino: "Inglese faccia ciò che si sente"

Tra i protagonisti della gara anche Sorrentino: "Inglese al Napoli? Deve fare quello che si sente, finché sta qui però siamo contenti – ha detto il portiere - Non credo che in Italia ci sia un attaccante forte così, con queste caratteristiche. Noi ce lo teniamo stretto. Il merito della vittoria è di tutti, ognuno mette il suo mattoncino per la salvezza. Abbiamo un gruppo straordinario, un allenatore che c'insegna cos'è il calcio e che nell'intervallo ha toccato i tasti giusti".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche